Cerca
Close this search box.

On. Abbate. Bilancio di un anno di attività parlamentare

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 2023, il primo anno solare da deputato regionale, è stato un anno molto intenso che l’ha visto protagonista di una intensa attività sia politica che amministrativa. Particolarmente attiva in questo senso la I Commissione Affari Istituzionali che lei presiede.
“Sicuramente possiamo dire che il 2023 è stato un anno di riforme. Abbiamo esitato la riforma degli enti locali, la riforma della polizia locale e la riforma delle province oltre ad aver discusso un’importantissima legge voto sul riordino della geografia giudiziaria. La riforma degli enti locali abbraccia diversi aspetti della vita amministrativa degli Enti Locali. Dagli organi dei revisori dei conti alla gestione del governo dei comuni, dagli amministratori ai consiglieri comunali, è tutta la vita dell’Ente che verrà stravolta e adeguata agli standard moderni. Revisione ancora più radicale quella che riguarda la polizia locale attesa dagli anni 90 che cambierà completamente la figura dell’agente di polizia locale che verrà equiparata a quella delle altre forze dell’ordine. La riforma delle province ridarà un governo ai liberi consorzi che diventeranno di nuovo province mandando così in pensione la riforma voluta dal Governo Crocetta che non ha prodotto nessun vantaggio ma solo disservizi. La Provincia si riprenderà il ruolo di centralità amministrativa diventando di nuovo l’ente intermedio di riferimento tra la regione e i 391 comuni siciliani. E a proposito di decisioni sciagurate, da non sottovalutare la proposta di legge che riporterebbe in vita, tra gli altri, anche il Tribunale di Modica abbracciando anche una fetta della provincia di Siracusa Poi ci sono gli altri disegni di legge che ancora devono passare l’esame delle commissioni di merito come quella della pet therapy, degli alberi monumentali, della cessione dei crediti del 110% per la ristrutturazione edilizia.”.
E poi c’è l’attività in Aula dove la sua firma compare per prima in diversi provvedimenti:
“In particolare provvedimenti che vanno nella direzione delle attività produttive; una su tutte l’esonero del pagamento degli oneri di urbanizzazioni per tutti i subentri nelle aree industriali siciliane; il raddoppio del budget per le aziende artigiane senza garanzie per i prestiti Crias e Ircac; l’istituzione della norma che dà la possibilità all’Assessorato agli Enti Locali di sostenere i comuni siciliani per la realizzazione di eventi per la crescita sociale ed economica dei territori. L’istituzione della figura dello Psicologo per le cure primarie nelle scuole, il bonus energia per l’abbattimento del costo energetico per le imprese siciliane, l’abbattimento degli interessi dei mutui sulla prima casa negli anni 2022 e 2023”.
Un’altra commissione particolarmente attiva è quella al Bilancio, di cui l’Onorevole Abbate fa parte.
Insieme ai colleghi che ne fanno parte, abbiamo lavorato tanto anche in quella commissione come dimostra le approvazioni della legge di stabilità 23/25 e della legge di stabilità 24/26. Mi preme sottolineare il riconoscimento degli indennizzi per i comuni riconosciuti come bandiere lilla e plastic free, i cinque milioni di euro destinati alla lotta al randagismo, il contributo elargito ai comuni per le aree industriali, i fondi destinati al trasporto degli studenti universitari negli atenei siciliani, l’aumento dello stanziamento per il servizio ASACOM nelle scuole, l’integrazione oraria a 36 ore e la proroga del servizio ASU, il bonus affitti”.
Non ha mai dimenticato il territorio ibleo per il quale si è speso sotto diversi punti di vista:
“In primis ho cercato di focalizzare l’attenzione sulla sanità iblea con un’attività sinergica insieme alla direzione strategica per potenziare sia i servizi sul territorio che la parte infrastrutturale. Quindi i fondi per la ristrutturazione di monumenti importanti come la Chiesa di S.Giorgio e la Chiesa di S.Giovanni a Modica o la Chiesa S.Maria del Rosario di Pozzallo o ancora il sostegno alle manifestazioni religiose e folkloristiche che attirano sempre migliaia di visitatori”.

Cosa ci riserva il 2024?
“Continuerà sulla stessa falsariga cercando di rappresentare una presenza costante sul territorio. Sarà sicuramente un anno di crescita per il nostro partito, dove ricopro il ruolo di vice segretario vicario regionale. Da qui a breve sia a livello locale che regionale nasceranno sezioni comunali nelle varie città. Faremo molta attività politica per radicare ancora di più il logo della DC grazie ai tanti esponenti politici locali che si sono avvicinati in questi mesi. Per quanto riguarda l’attività amministrativa continuerà con grande impegno sia in Commissione Affari Istituzionali che in quella Bilancio con la possibilità di poter portare alla luce altre riforme importanti. Ci attende un anno di sfide politiche con le elezioni provinciali dove il gruppo DC dirà sicuramente la sua nella corsa al governo di Viale del Fante. Sarà un anno fondamentale per la crescita della sanità iblea anche grazie ai progetti PNRR e naturalmente saremo vicini ai comuni per dare risposte ai loro bisogni. In primo piano anche le infrastrutture locali ed il rifinanziamento dell’ulteriore lotto autostradale che collega Modica a Scicli”.

525659
© Riproduzione riservata

4 commenti su “On. Abbate. Bilancio di un anno di attività parlamentare”

  1. buon lavoro e complimenti per l’impegno, tanti altri colleghi Onorevoli che da molto tempo sono in quel Palazzo dorato, ma non sono riusciti a fare nemmeno la metà di quello che ha fatto l’On. Abbate.

  2. @ cittadino;
    Quella di Gnaziu è solo propaganda, di un individuo in perenne campagna elettorale.

  3. Cittadino lei invece è in perenne nevrosi appena legge qualcosa su Gnaziu ,
    Faccio I complimenti All’onorevole Abbate , per quanto fatto , grazie come Modicano per aver fatto ottenere contributi alla nostra città e anche al resto della nostra provincia,
    Qualcuno addirittura ha da ridire sul fatto che ha fatto troppo , evidentemente con il cervello non ci siamo più,
    Bene onorevole continui con il suo impegno che è anche il suo dovere , il 70% dei Modicani le saremo grati ,
    Buon Anno e Buon lavoro.

  4. @ Amo Modica;
    Vada stasera in consiglio per vedere come finisce la ratifica del 2021, e poi vedremo chi è affetto da nevrosi.
    La ratifica era competenza dell’amministrazione passata, e non so se l’attuale avrà modo di caricarsi le scelleratezze degli altri.
    Fermo restando che lei è un fazioso irrecuperabile, del peggior scellerato sindaco che Modica abbia avuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top