Cerca
Close this search box.

Chiusure festive, Fisascat Cisl Ragusa incontra direzione Le Masserie

Tempo di lettura: 2 minuti

“La tutela degli interessi dei lavoratori non può essere una questione di meriti o di primati ad appannaggio degli interessi delle organizzazioni sindacali”. Così il segretario territoriale di Ragusa della Fisascat Cisl, Salvatore Scannavino, commenta la trattativa in corso sulle chiusure festive del centro commerciale Le Masserie, nel capoluogo ibleo, che vedrà impegnate, nei prossimi giorni, le federazioni sindacali provinciali, sebbene in tavoli separati. “Il 10 gennaio scorso, la Fisascat ha presentato una richiesta di incontro con la direzione delle Masserie – continua Scannavino – proprio in ordine al calendario delle festività 2023. Lunedì avremo modo di confrontarci su questo argomento con la direzione che ringraziamo, intanto, per avere accolto la nostra richiesta. Unica nota di rammarico la consapevolezza di dover tutelare gli interessi dei lavoratori in maniera separata rispetto alle altre organizzazioni sindacali provinciali piuttosto che costituire un adeguato fronte unitario, così come avevamo auspicato. Ma, tant’è, ne prendiamo atto e andiamo avanti per la nostra strada. Peccato, un’altra occasione persa”.

504492
© Riproduzione riservata

9 commenti su “Chiusure festive, Fisascat Cisl Ragusa incontra direzione Le Masserie”

  1. Tonino Spinello

    Be, potete sempre cantare la canzoncina Bella Ciao che fa tanto effetto!
    Voi non siete sigle sindacali, siete solo dei partiti politici camuffati e come tali sottostimati.

  2. Sig. Spinello non mi sono mai occupato nella mia vita di politica e anche se fosse, non vedrei il problema. Il suo commento è del tutto insensato. Quando vuole ci incontriamo così magari mi spiega meglio cosa vuole suggerirmi. Buona continuazione

  3. Tonino Spinello

    Sig. Salvatore, più che a voi mi riferivo al Nazionale che durante l’assemblea (con la Meloni ad accarezzarvi) si cantava il Bella Ciao. Sulle chiusure nei festivi due volte l’anno fate sempre concertazioni e riunioni e alla fine si fa come vuole il centro commerciale, la multinazionale, o la semplice Spa. Poi negli anni, specie gli ultimi tre, avete permesso di umiliare e maltrattare i lavoratori senza neanche una reazione da parte vostra, anzi avete assecondato dei mascalzoni lasciando a casa persone senza lavoro e senza stipendio. Queste sono le cose che dico senza senso? Le uniche reazione (se possiamo chiamarle cosi), sono quei comunicati che qualcuno legge e l’indomani viene tutto dimenticato. Alla fine resta solo la sensazione del vostro servilismo alla politica in quanto intricati e collusi. In pratica non difendete più i lavoratori come vorreste fare intendere e come dovrebbe fare un sindacato, difendete un sistema contorto la quale ne siete parte integrante.
    Ovviamente questo accomuna tutte le sigle sindacali e associazioni di categoria, non siete solo voi, questo era sottointeso.

  4. Guardi Spinello secondo me lei non connette quello che scrive a chi lo scrive. Che c’entra la CISL con il congresso cgil e l’intonazione di Bella Ciao alla Meloni.A me sembra blaterare più che altro. Ma sono convinto che così non è e che si i suoi concetti si comprendono meglio di presenza. Quando vuole. Saluti

  5. Tonino Spinello

    Chiedo scusa per la confusione di sigle Salvatore, in effetti ha ragione, che c’entra bella ciao con noi?
    Comunque questo non toglie il mio giudizio verso i Sindacati in genere.
    Mi scusi ancora per l’equivoco.

  6. Prufissuri scocciaeacciu

    Una conferenza dibattito sul potere dei sindacati nell’epoca della globalizzazione e delle multinazionali, mi sembrerebbe molto più conveniente, sulla base degli spunti di riflessione proposti, più dell’attacco senza mezzi termini alle facoltà mentali del commentatore , mi sembra paradossale proporre un incontro a due, dopo l’affermazione sul personale punto di vista sulla connessione.

  7. Guido Guastaferro

    E’ vero quello che ho ascoltato sull’età media e lo stipendio dei lavoratori nei centri commerciali e delle lotte sindacali per tal motivo? Non c’è bisogno lo dica, lo sanno tutti.

  8. Prufissuri scocciaeacciu, guardi che io non ho offeso nessuno tanto è vero che il sig. Spinello lo ha compreso. Per il resto rispetto l’opinione del sig. Spinello ci mancherebbe, così come quella di tutti.

  9. Prufissuri scocciaeracciu

    “Guardi Spinello secondo me lei non connette quello che scrive a chi lo scrive” , “A me sembra blaterare più che altro”. Si chiedo scusa, il non connette connesso a quello che segue non da adito a offese, ecco io non l’avevo connesso , ossia non avevo connesso, ma nessuno è perfetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top