Costruiamo la “Modica dei Modicani” prima di quella dei turisti

Tempo di lettura: 2 minuti

Abbiamo più volte detto e scritto che è il Municipio (il quartiere nelle grandi città) il livello da massimizzare in tutti i suoi aspetti, perché è in tale livello che l’uomo ha il più forte senso di appartenenza, è in tale livello che sente forte la presenza dei suoi avi, è in tale luogo che gustando le bellezze naturali e quelle create dai suoi antenati avverte il piacere della propria civiltà e delle proprie Tradizioni.

Non esiste buon governo, quindi, che nel livello nazionale e, principalmente in quello locale, possa definirsi tale se non attua quella politica che consenta al cittadino di vivere pienamente il suo territorio, i suoi beni culturali, compresi quelli immateriali molto spesso ignorati, trascurati e mai potenziati.

Questa breve premessa, pensiamo sia sufficiente per comprendere, entrando nel tema specifico del Turismo a Modica, che nel realizzare tale contesto non occorre tener conto del turista ospite se non nei limiti della sua buona accoglienza.

Non esistono nell’immediato provvedimenti ed opere da realizzare a Modica che non debbano prima soddisfare le esigenze dei modicani. Non sembra si possa sostenere che il modicano non abbia il diritto, giusto per fare alcuni dei tanti esempi, con mezzo pubblico di raggiungere Comiso per partire da quell’aeroporto, avere un traffico ordinato, parcheggi sufficienti e verde e pulizia pubblica a sufficienza ed un sistema di trasporti pubblici efficiente, ancor prima del turista.

Persino sull’attività culturale il cittadino modicano ha il diritto di muoversi in un ambito in cui possa partecipare al più alto numero di eventi culturali possibile, anziché vivere in presenza di un intensissimo ma caotico e disorganizzato succedersi di eventi; ancor più ha il diritto di poter condividere i contenuti dei singoli eventi, visto che la tecnologia lo consente con poche spese, specie di quelli che, sponsorizzati dal Comune, con le sue tasse contribuisce a realizzare.

Non esistono, almeno in questo momento storico, servizi da realizzare di proposito per il turista, matureranno da soli man mano che la città, diventando più accogliente, vedrà aumentare i flussi.

Diverso, completamente diverso è il concetto e l’attività della industria del turismo che dobbiamo sperare si metta in moto solo dopo che già esiste la “Modica dei modicani”, bella ed accogliente.

Deve essere la “Modica dei modicani” ad condizionare con la propria cultura e Tradizione la costruzione di una “Modica dei turisti” nella quale il turista deve assaporare tale cultura.

Sarebbe un errore, come purtroppo sta avvenendo, che in assenza di una “Modica dei modicani” si progetti una “Modica dei turisti” buona pe far soldi e dare un’immagine di Modica artefatta, di plastica, spesso con storia raffazzonata, esagerata, autoincensante

I flussi turistici devono nascere, fino a quando è in costruzione la “Modica dei modicani”, per attrazione. Un processo di questo tipo non avrebbe provocato la istituzione, sempre per fare un esempio, dei trenini se Modica si fosse dotata, per i suoi modicani, di servizi urbani efficienti e rapidi ed avesse avviato progetti di forte pedonalizzazione della città. Il risultato è che per lucrare con i trenini si privano i modicani (ma anche i turisti) di un sistema di trasporti urbani efficiente, (annoia parlare del parcheggio di viale Medaglie d’oro e del sistema ad esso connesso per “liberare il centro storico!) gratificando i turisti, senza alternative, del piacere di immergersi con i trenini in folate di intenso traffico, su itinerari rigidi e spesso con tratti, nei percorsi, non certamente gratificanti.

Interessante, in questo contesto diviene riflettere anche sulla programmazione, progettazione di eventi, fatti ed opere in qualche modo riconducibile ad obiettivi di “Promozione turistica”, siano essi riferibili all’attività di governo del Municipio o di enti ad esso collegati o da esso sostenuti ma anche di semplici associazione che prevedono l’obiettivo della “Promozione turistica” nei loro statuti.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI