Cerca
Close this search box.

M5S. Acqua a San Giacomo, forse domani arriva. E Cassì assente

Tempo di lettura: 2 minuti

“L’acqua a San Giacomo arriverà, forse, domani, dopo diversi giorni di attesa. E il sindaco Cassí, come volevasi dimostrare, risulta, ancora una volta, assente ingiustificato”.

I consiglieri comunali m5S, Antonio Tringali e Sergio Firrincieli, e Pd, Mario Chiavola, tornano sull’emergenza idrica a San Giacomo. “Un problema tuttora irrisolto – spiegano – e che vede il Comune di Ragusa totalmente e colpevolmente assente, al di là di un’autobotte posizionata nella scuola di San Giacomo, il cui accesso è peraltro chiuso la domenica, come se nel fine settimana l’acqua fosse un optional per tante famiglie di residenti e aziende. E con una aggravante: l’assessore Giuffrida, ai cittadini giustamente infuriati, avrebbe risposto, secondo quanto riportato, che i problemi sono legati a fantomatiche opere di manutenzione da completare. Dove ha attinto, se è così, tale informazione? A noi non risulta che sia così. A quanto sappiamo, infatti, i problemi sono legati alla gestione, e non alla manutenzione dell’impianto. Invece di parlare, come il suo sindaco, di demagogia e fini elettorali accusando noi solo perché coinvolti dai cittadini su questioni fondamentali, l’assessore, visto che Cassí sulla questione fa scena muta, faccia un’operazione verità. Ci spieghi come stanno le cose e quali soluzioni si stanno attivando”.

“Troppo comodo – continua l’intervento dei tre consiglieri – rimbalzare sul Consorzio le responsabilità. I cittadini di San Giacomo non sono di Serie B. Glielo ripetiamo ancora una volta: le risposte ci sono, immediate e semplici. E saremmo, stia tranquillo Giuffrida, ben lieti di contribuire fattivamente, per raggiungere l’obiettivo, come dice lui, se solo il Comune dimostrasse un po’ di attenzione. I residenti e le aziende soffrono, e il silenzio, analogo alla questione rifiuti, non è una risposta. I cittadini di San Giacomo sono al limite, per una situazione che è davvero semplice da risolvere. Ricordiamo, anche, che la maggioranza ha bocciato tre atti di indirizzo sulla gestione dell’acquedotto del Comune, sulla potabilizzazione delle acque e sul servizio di autobotte nella frazione. Insomma, basta che lo si voglia fare davvero si può arrivare a individuare le soluzioni. Ecco perché riteniamo opportuno che siano convocati subito i vertici del Consorzio, si faccia un confronto e si illustrino le strade da percorrere. Non attenderemo ancora a lungo la vacanza di quattro anni che questa Amministrazione ha deciso di prendersi su temi così importanti per la nostra comunità”.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top