Cerca
Close this search box.

Operazione “Indomitus”. Ragusa, primi dissequestri

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Tribunale del Riesame di Ragusa ha emesso i primi provvedimenti di dissequestro in relazione all’operazione antidroga “Indomitus” dei Carabinieri di Ragusa, che ha portato il mese scorso alla notifica di numerose misure di sequestro preventivo di beni nei confronti di molti dei 28 indagati. Alcuni di loro hanno proposto richiesta di riesame davanti al Tribunale che in alcuni casi gli ha dato ragione restituendo le somme e gli oggetti sequestrati. Si tratta di M.C. di 28 anni e di C.L. di 26, entrambi difesi dall’avvocato Michele Savarese.
Agli indagati i Carabinieri avevano sequestrato somme di denaro ed anche braccialetti, collane ed anelli d’oro. In sede di riesame, l’avvocato Savarese ha rappresentato al Tribunale (presidente il giudice Ignaccolo) che si trattava di somme di denaro ed oggetti del tutto estranei ai reati contestati ai due giovani ragusani. La difesa ha sostenuto che gli oggetti in oro, infatti altro non erano che piccoli regali ricevuti in occasione di cerimonie religiose od anniversari di fidanzamento. Adesso la difesa attende i provvedimenti del Tribunale del Riesame di Catania, chiamato a giudicare sulle misure restrittive della libertà degli indagati .

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top