La Ronda. Sventati tre tentativi di furto nel territorio ibleo

Tempo di lettura: 2 minuti

Il ponte del 25 aprile, appena trascorso, è stato intenso per le guardie giurate dell’Istituto di Vigilanza La Ronda. Fra sabato 23 aprile scorso e il giorno della Festa della Liberazione sono stati, infatti, sventati tre tentativi di furto.

Il primo episodio si è verificato nelle campagne fra Ispica e Pachino, dove ignoti hanno provato ad accedere in piena notte all’interno del magazzino di un’azienda agricola. I ladri avevano agito con destrezza sostituendo, dopo averli manomessi, tutti i lucchetti di chiusura dei cancelli nella speranza di ritardare l’arrivo della vigilanza. Ma nel tentativo di forzare la porta di accesso i ladri hanno involontariamente il sistema antifurto.
Le guardie de La Ronda in servizio in zona di zona giunte subito dopo sul posto mettevano in fuga i ladri e riscontravano immediatamente i segni di una tentata effrazione. Venivano avvertiti i proprietari e le Forze dell’Ordine.

Un altro furto, sempre di notte, è stato, invece, sventato nelle campagne di Scicli. Questa volta ignoti avevano preso di mira una villetta in questo periodo disabitata. Ancora una volta però il sistema antifurto aveva allertato la Sala Operativa de La Ronda. L’intervento tempestivo della radiomobile di zona anche stavolta aveva evitato il peggio. I ladri infatti, pur essendo riusciti a sfondare una porta erano costretti a desistere per evitare un incontro ravvicinato con le guardie giurate.

Il terzo episodio in ordine di tempo si è infine registrato a Modica all’interno si un importante cantiere stradale. In questo caso la radiomobile de La Ronda, durante un controllo ispettivo, aveva notato la presenza di attrezzi atti allo scasso collocati in prossimità di alcuni mezzi di cantiere. Data la vastità dell’area e l’evidenza dei fatti, veniva immediatamente inviata sul posto un’altra unità radiomobile di supporto ed avviata un’ampia attività di controllo di tutte le aree circostanti.
All’esito di questi controlli le guardie rinvenivano diversi recipienti colmi con alcune centinaia di litri di carburante che era stato sottratto ai mezzi di cantiere. I ladri, fuggiti per l’intervento delle guardie giurate, erano stati costretti a rinunciare alla refurtiva che veniva quindi restituita ai proprietari che nel frattempo erano stati avvisati.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI