Tentato omicidio aggravato. Ispica, arrestato 20enne tunisino

Tempo di lettura: 2 minuti

Carabinieri della Stazione di Ispica, supportati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica, hanno tratto in arresto un tunisino di 20 anni, incensurato, poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio aggravato.
È accaduto nelle campagne di Ispica, all’interno delle serre di una nota azienda ortofrutticola allorquando gli operai stavano procedendo alle operazioni di raccolta degli ortaggi, è scaturito un alterco tra due connazionali tunisini per futili motivi, verosimilmente per un credito di pochi euro che l’aggressore avrebbe vantato sulla vittima.
Al culmine del diverbio, d’impeto il giovane aggressore brandiva un coltello da cucina e sferrava proditorio un colpo ferendo il connazionale 27enne alla spalla sinistra con lieve interessamento dei polmoni.
Il malcapitato, trasportato da personale sanitario del 118 prima presso il Presidio Territoriale per le Emergenze di Pozzallo e successivamente presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Maggiore” di Modica, veniva ricoverato presso il Reparto di Chirurgia a causa della ferita riportata, ma non versa in pericolo di vita.
L’aggressore, che dovrà dunque rispondere di tentato omicidio aggravato dai futili motivi nonché dall’utilizzo dell’arma, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Iblea. A seguito della convalida dell’arresto e della conferma del capo d’imputazione, il Gip  ha ha confermato la misura cautelare degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI