Ancora una sconfitta per il Santa Croce calcio con lo Jonica

Lucenti: "Condannati dagli episodi"
Tempo di lettura: 2 minuti

Una sconfitta pesante, quella maturata in campo dal Santa Croce calcio domenica pomeriggio contro la Jonica FC. Uno “stop” figlio di due episodi sfortunati che hanno condannato oltre misura la squadra di Gaetano Lucenti che resta relegata al terzultimo posto in classifica. Bisogna dire onestamente che la Jonica non ha rubato nulla, anzi da squadra esperiente ha portato in porto una partita in un campo difficile come quello di Santa Croce, grazie a una buona intelaiatura che non ha permesso ai locali di impostare alcuna reazione. I giallorossi allenati da mister Campo hanno dimostrato di meritare la classifica che li vede alle spalle del duo Ragusa – Igea e se affronteranno ogni gara con questo atteggiamento, sicuramente potranno inserirsi nella corsa al salto di categoria. Il Santa Croce invece a parer nostro ha condotto una buona gara ed è stato propositivo, sfiorando in alcune circostanze la rete e colpendo anche oggi per ben due volte la traversa. La squadra di Lucenti nel primo tempo, prima dello svantaggio, ha visto negarsi dal direttore di gara due rigori apparsi netti entrambi su Floridia e poi ha fallito di poco il vantaggio con un tiro a botta sicura dello stesso Floridia sul quale il portiere ospite si è superato. Sul cambiamento di fronte gli ospiti su azione di corner hanno punito il Cigno con un colpo di testa del bomber Micoli, ma, lo svantaggio non ha disunito i biancazzurri che hanno iniziato a pressare la Jonica sulla propria metà campo. Nella ripresa, infatti, l’unica squadra a tenere il pallino del gioco è stato il Santa Croce che è andato vicino al pareggio con una punizione di Leone che ha colpito la traversa. Lo stesso Leone qualche minuto dopo in contropiede si è visto negare la gioia della rete dal bravissimo portiere jonico che ha deviato in angolo un tiro destinato in rete. A dieci minuti dalla fine gli ospiti hanno chiuso la gara sfruttando una indecisione della difesa locale e con il solito Micoli hanno raddoppiato. La reazione dei locali è stata nell’ennesimo presunto fallo in area su Santi Mancuso sul quale il direttore di gara ha nuovamente sorvolato e in un colpo di testa di Baumwollspinner che ha scheggiato la traversa. Il Santa Croce con questa sconfitta vede allontanarsi la Virtus Ispica vincitrice nello scontro diretto contro il Viagrande e soprattutto deve preparare l’importante sfida in trasferta di domenica prossima contro il Carlentini.
” Commentiamo un’altra sconfitta nella quale la mia squadra non ha certo demeritato. – analizza la gara Gaetano Lucenti – A mia memoria non conto nessuna parata del nostro portiere, ma ci ritroviamo con due reti sopra il groppone perché non siamo stati bravi a gestire due palle inattive. Bravi loro che hanno confermato di essere una squadra importante, ma devo dire bravi anche i miei ragazzi che in molti frangenti hanno messo sotto gli avversari. In questo momento non siamo fortunati, ma sono molto fiducioso nel gruppo che lavora bene e mi segue. Ripeto, siamo in un periodo di crescita e questo nuovo gruppo sta crescendo piano piano e sono convinto che i risultati arriveranno

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top