Cerca
Close this search box.

Scicli. 12 artisti siciliani firmano le pigotte Unicef

Sabato l'evento "Pigotta d'Autore"
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa presenta l’imminente evento “Pigotta d’Autore” organizzato con i Lions Club di Scicli Plaga Iblea e coinvolgente la creatività generosa di dodici Artisti Iblei, fissato a Scicli, presso Palazzo Busacca per sabato 11 dicembre 2021, alle ore 18,30, in coincidenza col Settantacinquesimo Compleanno dell’UNICEF e dunque in rete con tutte le manifestazioni che, nel mondo, celebreranno questa data così significativa, che evidenzia il lavoro storico svolto dal 1946 al 2021 dall’UNICEF, in un percorso impervio e avvincente dalla parte delle bambine e dei bambini: quella dell’UNICEF è una storia di infanzie negate e ritrovate, di bambini curati e protetti, di bambini salvati. È la storia di quanti risultati si possono ottenere quando si collabora tra governi, individui e comunità e si investe per tutelare i diritti dei più piccoli e vulnerabili.
Il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa, in linea con UNICEF Italia, promuove la Campagna Pigotta, con una collezione esclusiva delle mitiche bambole solidali UNICEF. A Natale torna infatti la Pigotta, in tante piazze in Italia a sostegno di tanti bambini in difficoltà nel mondo. In particolare quest’anno i fondi raccolti dalla Pigotta sosteranno l’impegno dell’UNICEF contro il COVID-19 e il programma COVAX, finalizzato a garantire un accesso equo ai vaccini contro il Coronavirus. L’obiettivo di COVAX è quello di avere 3 miliardi di dosi di vaccino disponibili.
Il Lions Club Scicli Plaga Iblea aderisce alla raccolta fondi, finalizzata alla Campagna COVAX, lanciata dall’ONU, per una vaccinazione contro il Covid 19 equa ed accessibile a tutti nel Mondo.
La kermesse coinvolge nella realizzazione di una collezione di Pigotte esclusiva, realizzate sartorialmente dalla Volontaria ispicese UNICEF Alba Boreale, dodici Artisti iblei, che hanno voluto prestare la loro pregiata creatività alla missione UNICEF. In numero di dodici, gli Artisti, in simbolica rappresentanza dei Comuni che costituiscono la Provincia di Ragusa, per una ideale proposta di dialogo e collaborazione con le istituzioni, nella promozione dei diritti delle bambine, dei bambini e degli adolescenti. Con tali intenti sono stati invitati a partecipare i Sindaci e le Amministrazioni Comunali di tutta la provincia.
La manifestazione è curata dal Presidente Provinciale di UNICEF Ragusa Elisa Mandarà, collaborata dalla Segretaria Provinciale Rossella Dicaro, in sinergia con il Presidente dei Lions Club Scicli Plaga Iblea Giovanni Iacono e con la socia e tesoriera Lions, già Presidente di zona, Melania Carrubba.
Tra i Pittori coinvolti i Volontari UNICEF, i noti Artisti Sandro Bracchitta e Franco Polizzi, e gli altrettanto rinomati Artisti Arturo Barbante, Salvo Barone, Giovanni Blanco, Carmelo Candiano, Giuseppe Cassibba, Salvo Catania Zingali, Giuseppe Colombo, Giovanni La Cognata, Giovanni Robustelli, Franco Sarnari.
“Avere a fianco quali testimonial d’eccezione Artisti di sicuro rilievo e di grande spessore umano – spiega il Presidente Provinciale Elisa Mandarà, da Volontaria e da addetta ai lavori in quanto critico d’arte – è un privilegio di cui non sapremo rappresentare adeguatamente la gratitudine ai Maestri, che hanno prestato non solo la propria eccellenza di pittori, ma anche le proprie figure e persone alla mission UNICEF. Sono tutti artisti di cui amo e seguo il lavoro, chiaramente riconosciuto per qualità e poetica. Ciascuno di loro ha donato un’anima singolare e suggestiva alla sua “Pigotta d’Autore”. La mia grande riconoscenza va parimenti alla sempre attivissima amica e Segretaria Provinciale Rossella Dicaro e al Lions Club di Scicli Plaga Iblea, al suo Presidente Giovanni Iacono e alla socia tesoriera Melania Carrubba, che nel tempo ha rivestito un ruolo importante nel Club, per averci affiancato in un obiettivo di così bruciante urgenza, acquistare, trasportare e somministrare vaccini contro il Covid-19 in più di 92 paesi a basso e medio reddito. Per l’occasione, i dodici capolavori realizzati dai nostri Maestri saranno accompagnati dalle Pigotte realizzate dal nostro Comitato, tutte assai curate, amorevolmente realizzate da carissime ‘pigottare’, quali Alba Boreale, Irene Conti, Maria Grazia Di Lorenzo, Agnese Nifosì, Carla Sigona, Rossella Smarrocchio, Letizia Storniolo, Vanessa Aiello e, con loro, la sottoscritta”.
La partecipazione, secondo la normativa vigente anti-covid, sarà contingentata solo su invito o prenotazione, conferma ed esibizione di green pass valido. L’evento costituisce anche un momento di promozione dell’UNICEF: nato l’11 dicembre 1946 per aiutare i bambini europei al termine della Seconda guerra mondiale, oggi il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia opera a 360° per la sopravvivenza, la protezione e lo sviluppo dei bambini e degli adolescenti di tutto il mondo, nei paesi in via di sviluppo e in quelli industrializzati. Lo scorso 7 dicembre 2021 l’UNICEF ha lanciato un appello d’emergenza record di 9,4 miliardi di dollari per raggiungere più di 327 milioni di persone – compresi 177 milioni di bambini – colpiti dalle crisi umanitarie e dalla pandemia da COVID-19 in tutto il mondo. L’appello è del 31% più ampio di quello dell’anno scorso, dato che i bisogni umanitari continuano a crescere.
L’appello include 2 miliardi di dollari per la risposta dell’UNICEF in Afghanistan, dove 13 milioni di bambini hanno bisogno di assistenza umanitaria urgente. Fra questi, 1 milione di bambini che stanno affrontando una malnutrizione acuta grave in un momento in cui il sistema sanitario è sull’orlo del collasso. L’appello per l’Afghanistan è il più grande appello di sempre dell’UNICEF per un singolo paese.
Altri 933 milioni di dollari saranno destinati al programma Access to COVID-19 Tools Accelerator (ACT-A), un impegno globale per accelerare lo sviluppo, la produzione e l’accesso equo a test, trattamenti e vaccini contro il COVID-19. Dato che la pandemia continua a compromettere l’istruzione, la salute, la nutrizione e il benessere dei bambini di tutto il mondo, fornire gli strumenti per tenerla sotto controllo richiede un supporto urgente.
L’UNICEF avrà anche bisogno di 909 milioni di dollari per la crisi dei rifugiati siriani, altri 334 milioni di dollari per la crisi all’interno alla Siria, 484 milioni di dollari per la risposta nello Yemen e oltre 356 milioni di dollari per i programmi in Repubblica Democratica del Congo.
In Etiopia, dove 15,6 milioni di bambini hanno bisogno di aiuti umanitari e dove i brutali combattimenti hanno sfollato centinaia di migliaia di bambini nel nord, l’UNICEF avrà bisogno di 351 milioni di dollari per il suo lavoro di assistenza salvavita.

470611
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top