Attivati sportelli Flai in nove comuni iblei

Tempo di lettura: 2 minuti

La FLAI CGIL di Ragusa, la categoria del sindacato dei lavoratori agricoli e dell’industria alimentare, intende rafforzare la propria presenza sul territorio con l’apertura di nuovi sportelli presso le Camere del lavoro della Provincia.

Nella situazione di grande cambiamento e di incertezza che oggi viviamo, soltanto il sindacato rappresenta in un importante punto di riferimento per i tanti lavoratori, che rischiano di pagare ancora una volta il prezzo di una crisi che genera disuguaglianze e colpisce soprattutto i più deboli.

Nel convegno dello scorso novembre, organizzato da CGIL e Fondazione di Vittorio, veniva presentato lo studio sulla condizione occupazionale e salariale in Italia, dove si rileva come nel 2020 la massa salariale nel nostro Paese sia diminuita in una percentuale assai maggiore rispetto alla media dell’Eurozona, così come riguardo alla qualità del lavoro in Italia, più che in altri paesi, si è visto crescere il lavoro precario.

Anche in provincia di Ragusa la crisi pandemica ha assestato i suoi colpi, in alcuni casi per i suoi effetti diretti sull’economia, in altri casi perché usata come alibi per sottrarre diritti ai lavoratori.

Di fronte a tale scenario la FLAI CGIL di Ragusa, durante i mesi di lockdown, ha intensificato le attività di incontro e confronto con i propri iscritti sia attraverso i contatti telefonici e social, sia di persona nelle Camere del lavoro, nel rispetto delle misure anticovid, e con le attività di sindacato di strada.

Da dicembre verrà potenziata la presenza degli sportelli nelle Camere del lavoro della Provincia. Presso gli sportelli FLAI CGIL è possibile chiedere assistenza sindacale e legale, la verifica della busta paga e approfondire le questioni relative ai diritti e alle tariffe previste dai contratti collettivi nazionali del lavoro e dai contratti provinciali.

Molti sono i lavoratori che si sono già rivolti allo sportello per inoltrare le richieste di prestazioni previste dai fondi EBAT e FISA. Per i lavoratori del settore agricolo e alimentare, e per i loro familiari, sono previste infatti una serie di prestazioni che permettono il rimborso di spese mediche, come visite specialistiche e cure odontoiatriche, occhiali da vista e spese scolastiche e universitarie. Nei casi di malattia, infortunio o maternità, è possibile invece chiedere una integrazione dei giorni riconosciuti dagli enti competenti o, nei casi di ricovero dei lavoratori o dei familiari, fare richiesta di una indennità ospedaliera.

Inoltre presso lo sportello, per i lavoratori agricoli a tempo determinato che nel biennio 2020/2021 hanno maturato 102 giornate agricolo, si potrà fare la domanda di disoccupazione agricola 2022.

Orario dei Sportelli:

Lunedì: Camere del Lavoro di Ragusa e S.Croce Camerina dalle ore 16 alle ore 18.30

Martedì: Camera del lavoro di Ispica e Comiso dalle ore 16 alle ore 18.30

Mercoledì: Camere del Lavoro di Scicli e Frigintini dalle ore 16 alle ore 18.30

Giovedì: Camere del lavoro di Pozzallo e Donnalucata dalle ore 16 alle ore 18.30

Venerdì: Camere del lavoro di Modica e Vittoria dalle ore 16 alle ore 18.30

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI