Bolivia. Altri guai giudiziari per l’ex presidente Jeanine Anez  

Tempo di lettura: 2 minuti

Tempi duri per l’ex presidente ad interim della Bolivia Jeanine Anez. La Procura di La Paz, ha accusato l’ex presidente golpista, di aver commesso reati associati alla nomina di Karina Leiva Anez a dirigente dell’Azienda alimentare ​​(Eba) e ha chiesto di prolungare la sua detenzione preventiva di altri sei mesi. Il Pubblico Ministero, Manuel Saavedra, accusa la Anez di nomina illegale, perché secondo l’indagine, a Karina Leiva Anez mancava l’esperienza professionale e un titolo universitario per svolgere funzioni in una posizione di rango. Assenza di competenza professionale che avrebbe comportato danni economici alla società alimentare. Il Pubblico ministero, ha aggiunto che tale nomina, oltre alla pessima gestione dell’Eba, avvenuta durante il golpe del 2019, era in corrispondenza con interessi personali essendovi, un presunto, grado di parentela tra le due interessate. Jeanine Anez, è rinchiusa, dallo scorso marzo, nel penitenziario di Miraflores a La Paz, e se il nuovo ordine cautelare verrà confermato, dovrà affrontare il terzo periodo di carcerazione preventiva. Va tuttavia sottolineato che sono ancora molti i sostenitori politici della Anez nel paese sudamericano.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI