Argentina. Vice presidente Cristina Fernandez sottoposta a isterectomia

Tempo di lettura: 2 minuti

Smentite le voci di una ricovero d’urgenza della vice presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner, 68 anni, sottoposta ieri ad un intervento chirurgico da tempo programmato nel nosocomio Otamendi di Buenos Aires come confermato dal  direttore sanitario Marisa Lanfranconi. Il referto medico post operatorio rassicura che le condizioni generali di salute della Fernandez sono buone, dopo l’operazione eseguita in laparoscopia. La  vice presidente è stata sottoposta a isterectomia totale, che consiste nella resezione chirurgica completa di utero e cervice. Emerge che nel 2014, la madre di Cristina Fernández, Ofelia Wilhelm, era stata sottoposta al medesimo intervento chirurgico in questo ospedale. Vasto il sostegno morale e di incoraggiamento di una pronta guarigione, giunto da collaboratori, funzionari e politici al motto: Fuerza Cristina. “Ci vediamo molto presto. Un bacio”, così il presidente della nazione, Alberto Fernández, ha espresso il suo sostegno emotivo a Cristina. Fanno eco, il ministro dell’Interno, Wado de Pedro, il segretario per i diritti umani, Horacio Pietragalla, e il ministro degli Esteri Santiago Cafiero, che ha affermato di averla accompagnata moralmente “per la forza e l’amore della militanza peronista”. Per la de Kirchner si tratta del terzo intervento subito nel corso degli ultimi anni: rimozione della ghiandola tiroidea deputata alla produzione di ormoni, e per un ematoma subdurale conseguente a trauma cranico.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI