Massacri di Sacaba e Senkata: vogliamo i colpevoli

Tempo di lettura: 2 minuti

I rappresentanti del governo boliviano hanno iniziato questo martedì a La Paz capitale della Bolivia, un tavolo di dialogo con i parenti delle vittime dei massacri di Sacaba e Senkata, a conclusione di una camminata di 192 chilometri  per chiedere l’accelerazione del procedimento penale contro i responsabili di quegli eccidi. Il dialogo si svolge presso la sede della Federazione sindacale dei lavoratori minerari della Bolivia con i partecipanti che presenteranno 22 petizioni. Il ministro della Presidenza, María Nela Prada, ha dichiarato ai media locali che non è la prima volta che incontrano le vittime di Sacaba e Senkata. I massacri di Sacaba (Cochabamba) e Senkata (El Alto) si sono verificati rispettivamente il 15 e il 19 novembre 2019, quando le forze militari hanno represso le proteste dei cittadini che si erano opposti al golpe contro l’ex presidente Evo Morales e all’assunzione del potere da parte del governo di Jeanine Añez.

Jeanine Añez, non faceva  prigionieri   

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI