Violenza sessuale su 18enne. Marina di Ragusa, condannato

Tempo di lettura: 2 minuti

Era accusato di violenza sessuale ai danni di una 18enne ragusana. L’uomo, successivamente fermato dai carabinieri, aveva negato tutto. Il Tribunale di Ragusa ha creduto alla parte offesa ed ha condannato un 28enne tunisino, residente a Casuzze a sei anni di reclusione, vale a dire un terzo della pena prevista considerato che il processo si è celebrato col rito abbreviato. Secondo la denuncia, i fatti sarebbero avvenuti nei pressi del porto turistico di Marina di Ragusa la notte tra il 14 ed il 15 agosto dello scorso anno. Il pubblico ministero, Gaetano Scollo, oltre alla violenza sessuale ha contestato all’imputato anche il reato di rapina, ed aveva chiesto la condanna a otto anni. Il Gup, Andrea Reale, però, ha assolto l’imputato dal secondo reato. Dopo avere abusato della giovane l’uomo, secondo l’accusa,   avrebbe sottratto con la forza un anello. Nel corso dell’esame il 28enne ha ammesso i fatti precisando, però, che era stato un rapporto consensiete. La vittima, seppure traumatizzata, aveva avuto la forza di denunciare e dopo poche ore il 27enne era stato rintracciato a casa sua e fermato. L’imputato era difeso dagli avvocati Saverio La Grua e Daniele Drago. La giovane vittima si è costituita parte civile con l’avvocat Maria Concetta Catera. Il magistrato giudicante ha previsto una provvisionale in favore della parte civile da quantificarsi in separata sede.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI