Scarpe Nike: le collaborazioni più trendy dell’autunno 2021

Tempo di lettura: 3 minuti

Quello appena iniziato sarà un autunno caldissimo per gli amanti delle sneakers Nike. Il marchio americano ha deciso di puntare per la sua collezione autunno-inverno sulle collaborazioni di prestigio con vip del mondo della musica e dello spettacolo. Il tutto con un occhio alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, mission aziendale sempre più sentita dal brand del “baffo” e non solo. Ma vediamo quali saranno le nuove scarpe Nike che arriveranno negli store online e nei negozi nelle prossime settimane.

Le nuove Nike firmate Billie Eilish

Le prime sneakers Nike disponibili saranno quelle realizzate dal brand in collaborazione con Billie Eilish. La cantante statunitense è stata protagonista della creazione di ben due modelli di Air Jordan, entrambe vegane e prodotte al 20% con materiali riciclati. I modelli in questione sono le Air Jordan 1 KO e la Air Jordan 15.

Nelle prime, al posto del classico canvas della versione tradizionale, ci sono dei pannelli in pelle color verde lime, uno dei colori preferiti dell’artista. Molto minimal nel disegno, la scarpa Nike di Billie Eilish presenta il logo della cantante sulla tongue tab e il suo nome stampato sulla soletta interna. Ancora più “pulite” la Air Jordan 15 con la loro colorazione in crema che ricopre tutta la tomaia.

Le scarpe escono il 27 settembre sul sito ufficiale di Billie e saranno acquistabili dal 30 settembre anche tramite l’app Nike SNKRS. Poche settimane dopo e potremmo trovarle anche nell’assortimento scarpe Nike di Zalando insieme a moltissimi altri modelli signature.

In arrivo le nuove scarpe della Nike targate Travis Scott

Nel corso della stagione autunno inverno 2020-2021 proseguirà anche la partnership tra Nike e il rapper e produttore discografico statunitense Travis Scott. Qualche giorno il sito specializzato in sneakers Py-Rates ha annunciato l’arrivo di un trio di nuove Nike Air Trainer 1. Manca ancora l’ufficialità ma il nuovo prodotto dovrebbe arrivare in tre diverse colorazioni (mancherà però il classico marrone che ha caratterizzato il primo lavoro firmato Nike-Travis Scott) e presentare gli ormai iconici Reverse Swoosh collocato di lato e il brand Cactus Jack, nickname del rapper, dietro al tallone.

Entro fine anno dovrebbe arrivare la prima scarpetta Nike di questa serie, soprannominata “Light Sienna”. Le altre due sono previste in commercio per i primi mesi del prossimo anno.

Le prime Nike Sneakers dedicate a Gundam

Sul finire degli anni ‘70 il mondo dell’animazione venne completamente rivoluzionato dalla Serie Gundam. Unica nel suo genere, la produzione giapponese mischiava (e ha continuato a farlo fino a oggi) robot avveneristici, una grandissima attenzione alla narrazione e la giusta dose di emozioni. Ingredienti che hanno fatto sì che si moltiplicasse a dismisura il numero di appassionati in tutto il mondo. E proprio per loro Nike sta per lanciare il suo nuovo modello SB Dunk High “Gundam”. La fonte di ispirazione di questa scarpa è la serie Unicorn e i due modelli in uscita ricordano proprio il Gundam Unicorn e il Gundam Banshee.

In entrambi i modelli lo Swoosh è rimovibile e stilizzato per alterare completamene la silhouette della scarpa. Imperdibili anche il logo della serie ricamato sul tallone e gli adesivi che accompagnano la confezione. Le Nike Gundam usciranno negli Stati Uniti il prossimo 12 ottobre e qualche settimana dopo in Europa.

In occasione del lancio sui mercati asiatici arriveranno anche due gunpla SD dell’Unicorn e del Banshee. Ovvero due caricature dei mecha con il logo del brand e le sneakers Nike ai piedi.

La nuova scarpetta Nike Air Zoom Alphafly Next Nature

Come dicevamo in precedenza Nike è sempre più impegnata nella promozione dei valori della produzione sostenibile e del riciclo dei materiali come mezzo per la salvaguardia dell’ambiente. E in occasione del lancio della campagna Move to Zero, il brand ha deciso di creare le Nike Shoes più sostenibili e tecnologicamente avanzate di sempre: le Nike Air Zoom Alphafly Next Nature.

A ulteriore riprova dell’impegno è stato deciso di usare il modello top per il running come esempio virtuoso. Le nuove Alphafly sono prodotte per il 50% con materiale riciclato. Il modello ha una tomaia grigia realizzata in Nike Flyprynt, un nuovo materiale stampato in 3D composto per il 20% da TPU riciclato. Stesso discorso per la soletta interna, anch’essa ricavata da materiali di seconda mano. Sostenibili anche i lacci, le etichette e l’intersuola color crema. I primi e le seconde sono al 100% di poliestere riciclato. L’intersuola, denominata ZoomX è fatta al 70% di schiuma riciclata, mentre gli Air Zoom Pads sono realizzati parzialmente con TPU riciclato.

Una scelta che non ha tolto nulla a livello di prestazioni e di comfort. I tester che hanno provato questa scarpetta Nike non si sono accorti della differenza e dopo 650 chilometri percorsi erano ancora convinti di avere ai piedi un modello delle solite Alphafly di colorazione diversa. A riprova della bontà del lavoro fatto anche i test meccanici condotti dall’azienda hanno confermato come a livello di protezione del piede non sia cambiato nulla.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI