Vittoria, al “Guzzardi” i neo papà protranno assistere al parto

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’Unità Operativa Complessa – UOC –  di Ostetricia e Ginecologia del P.O. “Guzzardi” di Vittoria le future mamme non saranno più sole al momento del parto. Infatti, è stata redatta una procedura che consente di rispettare le misure di sicurezza venendo incontro anche alla volontà manifestata da molte donne di volere accanto il proprio partner in un momento così importante qual è il parto.

Una procedura operativa semplice che prevede: il   possesso di green pass vaccinale, da presentare al personale del reparto di Ginecologia e Ostetricia, il risultato negativo del test tampone rapido effettuato nelle 48 ore antecedenti l’evento. Per coloro che non sono in possesso di green pass vaccinale è necessario   esibire il risultato negativo di un tampone molecolare eseguito nelle 48 ore antecedenti il parto.

Il papà, o un’altra persona di riferimento identificata dalla donna, potrà così condividere nuovamente il lieto evento ed essere così parte attiva sostenendo la donna durante il parto attivo in posizioni libere. Inoltre, compatibilmente alla organizzazione del reparto e alle condizioni cliniche materne, in caso di taglio cesareo e soddisfatti i requisiti di accesso, il personale ospedaliero farà il possibile per garantire alla mamma, al nascituro, al papà o ad altra persona indicata un momento di privacy e condivisione del momento nascita, dopo l’intervento o non appena possibile.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI