Ragusa. Arrestato studente con campionario di stupefacenti

Tempo di lettura: 2 minuti

Studente sorpreso dai Carabinieri di Ragusa in possesso di numerosi tipi di stupefacente, che nascondeva in uno zaino lucchettato in garage. La perquisizione traeva origine da un casuale controllo su strada nei confronti del fratello minorenne, anch’egli trovato in possesso di un piccolo quantitativo di marijuana, che induceva i militari ad approfondire l’ispezione presso l’abitazione. Lo zaino del fratello ventottenne nascondeva un vero e proprio campionario di sostanze stupefacenti, anche sintetiche. In particolare venivano rinvenuti quattro francobolli di LSD, 7 funghetti allucinogeni, una bustina di cristalli di MDMA, una pasticca di ecstasy, una bustina di oppio e due dosi di cocaina, oltre a 12 grammi tra hashish e marijuana. Tutto minuziosamente confezionato in piccoli dosaggi pronti all’uso.

L’episodio è di particolare interesse per il capoluogo ibleo, stante l’inusualità di un tal genere di rinvenimento, che desta speciale preoccupazione per la gravità degli effetti sulla salute e sulla sicurezza pubblica di tale tipologia di droghe, da cui la città di Ragusa sembrava immune. Sono in corso indagini volte a ricostruire la filiera di approvvigionamento dello stupefacente rinvenuto, che colloca l’arrestato a valle di una catena di spaccio che potrebbe essere sintomo di un nuovo segmento di mercato da reprimere sul nascere.

L’accusato, è stato posto agli arresti domiciliari dal pubblico ministero, in attesa del giudizio direttissimo. L’arresto è stato convalidato.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI