Agli arresti domiciliari a Pomiglio, arrestato a Scicli

Tempo di lettura: 2 minuti

POVIGLIO. Arrestato con un complice dai carabinieri in provincia di Parma per il tentato furto di circa cinque quintali di rame e ottone all’interno di un cantiere della linea ferroviaria Parma-Milano, era stato posto ai domiciliari, il 17 aprile, nell’abitazione della fidanzata, residente a Poviglio.

Per quei fatti il 29 aprile  era stato condannato in primo grado a 8 mesi di reclusione e 400 euro di multa. Il 18 giugno i carabinieri del nucleo radiomobile di Guastalla hanno accertato che il ladro, un albanese 31enne, era evaso. Dal 9 luglio era ricercato in tutto il territorio nazionale finché, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, i carabinieri della   Tenenza di Scicli, lo hanno trovato e arrestato, dopo che insieme ad un  complice si erano resi responsabili del furto di una macchina cambiamonete, in un bar di Scicli. Nella loro abitazione è stata trovata la refurtiva.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI