Sicilia. A scuola in presenza, con mascherine e Prof vaccinati

Tempo di lettura: 2 minuti

Le lezioni saranno in presenza in tutte le scuole, ma in classe sarà obbligatorio il distanziamento e l’uso delle mascherine. Non solo: sarà necessario anche il completamento dell’immunizzazione del personale scolastico e la massima estensione dei vaccini tra gli studenti,  Il Governo Siciliano in vista della riapertura delle scuole, ha divulgato  una circolare dell’assessorato regionale all’Istruzione, con la quale si stabilisce che gli studenti potranno finalmente tornare in classe svolgendo attività in presenza. Rimane fondamentale il mantenimento delle misure di sicurezza sanitaria obbligatorie negli ambienti scolastici anche per i prossimi mesi. L’assessore all’Istruzione, Roberto Lagalla ha prescritto l’uso di mascherine in classe, laddove non fosse possibile garantire le previste misure di distanziamento interpersonale. “ È chiaro – spiega – che il contrasto alla pandemia passa solo attraverso il processo di immunizzazione e, ad oggi, si registra che l’81,4% del personale docente e non docente ha già ricevuto almeno una dose del vaccino anti Covid-19, così come oltre il 40% degli studenti tra i 12 e i 19 anni di età. Pertanto, dati i soddisfacenti risultati raggiunti anche rispetto alle altre regioni del Paese, il governo Musumeci intende proseguire con la campagna vaccinale in atto e procedere continuando a garantire, nei vari siti vaccinali, un accesso riservato a personale scolastico e studenti, non trascurando il monitoraggio sanitario”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI