Modica. 5 giovani con disabilità a “Tutti insieme Kikki Village“

Tempo di lettura: 2 minuti

Cinque giovani con disabilità inseriti in un progetto di inclusione lavorativa nel settore turistico-ricettivo, in un luogo privilegiato che ha fatto del turismo accessibile una vera e propria bandiera. L’iniziativa di inserimento lavorativo prende il nome di “Tutti insieme Kikki Village” ed è voluta e realizzata dall’ASP di Ragusa insieme al Consorzio Siciliano di Riabilitazione e alla Fondazione Lo Trovato Onlus.

Il progetto si terrà nel resort turistico senza barriere Kikki Village di Modica (Contrada Zimmardo-Graffetta, 8) dove verrà presentato giovedì 15 luglio alle ore 11. Saranno presenti il Direttore generale dell’ASP Angelo Aliquò, il Presidente del Consorzio Siciliano di Riabilitazione Sergio Lo Trovato, i cinque ragazzi e ragazze coinvolti e dei loro familiari. Durante la presentazione dell’iniziativa (patrocinata dall’Assessorato alla Salute e dall’Assessorato alla Famiglia, Politiche Sociali e Lavoro della Regione Sicilia) ai giovani verrà ufficialmente consegnata la lettera di incarico part-time che dà avvio alla loro esperienza lavorativa

“Tutti insieme Kikki Village” è un progetto di inclusione lavorativa e sociale di persone con disabilità ideato con l’obiettivo di coniugare riabilitazione, formazione, inclusione sociale e inserimento lavorativo di persone disabili all’interno di un setting accessibile e in grado di fornire loro un supporto adeguato. Il setting è il Kikki Village, resort a quattro stelle realizzato a Modica dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione che, forte della cinquantennale esperienza nel settore della riabilitazione e della decennale esperienza nel settore turistico-alberghiero, mette a disposizione i propri professionisti e un luogo ideale per l’inserimento delle persone con disabilità, in cui ogni barriera architettonica, mentale e culturale viene abbattuta quotidianamente.

L’ASP di Ragusa, in testa il Direttore generale Angelo Aliquò, si è resa promotrice dell’iniziativa, per soddisfare la sempre crescente richiesta di inclusione socio-lavorativa delle persone con disabilità. I giovani saranno accompagnati da tutor che li guideranno nello sviluppo delle proprie potenzialità e delle autonomie utili nello svolgimento dei compiti della vita quotidiana, tramite attività didattiche e di terapia occupazionale e programmi individualizzati di inserimento lavorativo nel settore turistico-alberghiero.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI