Messico: delegazione zapatista in tournée in Europa

La rappresentanza dell'EZLN, giunta in Europa in barca, denuncia la disuguaglianza del capitalismo
Tempo di lettura: 2 minuti

La cosiddetta Squadra messicana 421 dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale è stata ricevuta a Madrid da i suoi sostenitori ai quali  hanno consegnato il “seme affidato” dai loro popoli nella lotta contro la disuguaglianza. Un centinaio di persone hanno accolto la rappresentanza zapatista, giunta in  Europa dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico in una imbarcazione, nell’ambito di un tour europeo in cui si intende denunciare “le disuguaglianze derivate dal sistema economico e sociale capitalista”. Nel 500° anniversario della conquista del Messico da parte degli spagnoli, il tour europeo dove la visita in alcune località spagnole proseguirà verso Parigi.  Al loro arrivo in Spagna  un gruppo di bambini ha fatto loro diversi regali di benvenuto, come una barca di cartone che simula quella che li ha portati in Europa. Prima della traversata oceanica  la rappresentanza zapatista ha ribattezzato il continente “Tierra Insumisa”, che è stata celebrata, al ricevimento a Madrid da Mónica Gortayre, della Commissione Migrazione e Antirazzismo del movimento femminista 8M, incaricata di presentare l’atto di denuncia. Gli zapatisti cercano così di simboleggiare “una conquista al contrario, del dialogo e della comprensione per rivisitare la storia e condividere le lotte di sinistra, che in Europa, resiste” hanno affermato.

 

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI