Stato di agitazione degli operatori ecologici di Acate

Tempo di lettura: 2 minuti

Il ritardo del pagamento della mensilità di maggio ed il mancato aumento del monte ore previsto da un accordo sindacale, ha indotto il sindacato Fiadel, su indicazione degli operatori ecologici a proclamare lo stato di agitazione al cantiere di  Acate.

Il 12 aprile scorso era stato sottoscritto un accordo sindacale davanti all’Ufficio del Lavoro di Ragusa ed al Sindaco di Acate, tra le parti sindacali e l’azienda Busso Sebastiano srl, che gestisce il servizio di raccolta differenziata nel comune dal primo aprile 2021. L’accordo prevedeva di aumentare il monte ore di 13 lavoratori, applicando il full time (38 ore settimanali), come previsto nel nuovo capitolato d’appalto. Ciò non è  stato fatto.

La ditta Busso ha comunicato ufficialmente di volere procedere a distribuire le ore disponibili seguendo solamente la sua insindacabile valutazione.

La Fiadel   ha chiesto all’Ispettorato ed al Sindaco di Acate di far rispettare l’accordo sindacale, proclamando, quindi, lo stato di agitazione, senza escludere  la possibilità di attuare altre azioni di protesta più eclatanti, per richiedere quanto spettante ai 18 operatori ecologici.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI