Morte di un narcotrafficante scatena ondata di violenza a Manaus

Tempo di lettura: 2 minuti

Stato di emergenza a Manaus. ll governo federale brasiliano è stato costretto a schierare la guardia nazionale per contenere i disordini a Manaus nello stato di Amazonas. Serrata generale di negozi, scuole e trasporti pubblici. Città paralizzata in seguito ai disordini scatenatisi in città per la morte del narcotrafficante Erick Batista Costa, al secolo “Dadinho”.  Assaltati in pieno giorno con il lancio di molotov  esercizi pubblici e autobus della zona. Nel frattempo, il governatore dello stato dell’Amazzonia, Wilson Lima, ha presentato una richiesta al governo federale per l’invio immediato di truppe della Forza di sicurezza nazionale e una squadra di polizia d’élite per contenere l’ondata di attacchi. L’esplosione di violenza è dovuta alla morte del trafficante “Dadinho”, ucciso dalla polizia durante uno scontro sabato notte in un’operazione nel quartiere di Redenção, a ovest di Manaus.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI