Modica. Il ricordo di Pippo Macrì deve continuare a vivere

Tempo di lettura: 2 minuti

“La scomparsa del capitano storico del Modica ci ha colti di sorpresa. Nessuno si sarebbe aspettato che la bandiera rossoblù per eccellenza ci avrebbe lasciato così presto. Domani la Città lo saluterà come merita, dal giorno dopo ci metteremo al lavoro perché il suo ricordo ed il suo esempio non vadano persi in futuro”. Così il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e l’Assessore allo Sport Maria Monisteri commentano la scomparsa dello storico capitano dei rossoblù, Pippo Macrì. “Con il capitano avevamo iniziato un discorso molto ambizioso – commenta l’Assessore – che intendeva celebrare i suoi 50 anni di permanenza a Modica. Purtroppo questa maledetta pandemia, tra tutti i sogni interrotti, ci ha tolto anche questa possibilità. Macrì aveva mostrato tantissimo entusiasmo per questa iniziativa che avrebbe dovuto coinvolgere tantissimi suoi ex compagni di squadra che sarebbero tornati a Modica dopo decenni di assenza. Ora vogliamo che questo sogno non scompaia definitivamente. Parleremo con la famiglia, con tutti coloro che gli sono stati vicini e cercheremo di portarlo avanti. Una grande giornata per celebrare questo indimenticabile campione che ha fatto innamorare del calcio tante generazioni di nostri concittadini”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI