Piano delle Opere Triennali. Progetto Ispica ha le sue proposte

Tempo di lettura: 2 minuti

Progetto Ispica si farà promotore di due proposte da inserire nel Piano delle Opere Triennali 2021/2023.

Rigenerazione urbana, ovvero la ristrutturazione e la riqualificazione dei locali dell’ex carcere mandamentale ed ex pretura in pieno centro storico, una parte oggi adibita a magazzino comunale (struttura sita tra Corso Vittorio Emanuele, Via Cadorna, Via Agatocle, via Capuana); dissesto idrogeologico, ovvero la riprogettazione del canale A (cosiddetto Canale Mastro) in contrada Marina Marza per scongiurare i perenni disastrosi allagamenti in un’area situata in parte sotto il livello del mare.
“Quanto al primo punto, non tutti sanno che la struttura è stata oggetto di una tesi di laurea di un architetto di Pozzallo, Architetto  Gabriele Giardina – spiegano quelli di Progetto Ispica -. Esso prevede scuola di musica, auditorium, biblioteca e tanto altro a servizio della città nel cuore del centro storico”.
Progetto Ispica ha   interloquito con l’on. Maria Lucia Lorefice,  che ha dato i suggerimenti in ordine ai decreti legge in itinere, che prevedono fondi per i comuni per opere dirette alla rigenerazione urbana, e con l’Arch.   Giardina, per il tramite dell’Arch. Michele Fronterrè che a suo tempo gli diede l’idea e si è messo a disposizione per ogni informazione utile sulla struttura.
Progetto Ispica ha informalmente presentato l’idea e il progetto al Sindaco Leontini, in primis, e all’intera compagine amministrativa. “Avendo a cuore la fattiva realizzazione dell’opera, abbiamo ritenuto giusto e opportuno illustrare la proposta preventivamente all’amministrazione perché potesse condividerla.
In ordine al secondo punto, nell’occasione anch’esso illustrato e motivato all’amministrazione, l’aggiornamento del Piano Opere Pubbliche 2021/2023 vede inserito il progetto del Consorzio di Bonifica, per un importo di circa 5 milioni di euro, avente ad oggetto il rifacimento dei canali B e C di contrada Marina Marza. Nulla è previsto per il canale A. Abbiamo dunque proposto di ottemperare a questa mancanza e di inserire la riprogettazione del canale mastro che non consente il regolare deflusso delle acque piovane al mare e causa allagamenti che mettono a rischio l’incolumità delle persone e il loro patrimonio, peraltro in un’area a forte vocazione turistica. Anche su questo punto l’amministrazione si è dimostrata sensibile ed ha accolto con favore la proposta.
Pertanto, la nostra consigliera comunale Mary Ignaccolo concerterà la preparazione degli emendamenti per modificare, con i dovuti dettagli facenti riferimento al progetto dell’arch.
Giardina, il punto che già prevede la ristrutturazione dell’ex carcere – ex pretura, allo stato indicato in maniera generica e con una cifra inadeguata, e per inserire ex-novo il punto sulla riprogettazione del canale A di contrada Marina Marza”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI