Non paga gli alimenti per il figlio. Ragusa, condannato a 6 mesi

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo l’accusa un ex dipendente regionale di 60 anni si è rifiutato di pagare gli alimenti al figlio minorenne, nonostante avesse sottoscritto un accordo con l’ex convivente davanti al Tribunale di Ragusa. Per questo motivo, N.S., è stato condannato a sei mesi di reclusione, al pagamento di una multa di 400 euro ed al risarcimento del danno causato al figlio quantificato in 9.000 euro. Per la condanna anche il pm Concetta Vindigni. La pena inflitta è sospesa ma il beneficio è subordinato al pagamento delle somme che non sono state corrisposte dal genitore. Il ragazzo infatti, rappresentato processualmente dalla madre N.F., si è costituito parte civile con l’avvocato Michele Savarese (foto).  E’ stato il legale della mamma a chiedere ed ottenere dal giudice unico del Tribunale, Gaetano Di Martino, che la sospensione della pena inflitta al padre, sia subordinata al pagamento dei novemila euro. “Una sentenza giusta – afferma l’avvocato Savarese -. L’imputato si era impegnato a versare al figlio mensilmente la somma di 150 euro e nonostante fosse in grado di poter adempiere all’obbligo imposto, non solo dalla legge ma anche dal diritto naturale si è rifiutato senza alcuna motivazione”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI