Software per fatture elettroniche: disponibili anche gratis

Tempo di lettura: 3 minuti

La possibilità di avere a disposizione un buon software di fatturazione elettronica gratuito è oggi realtà. Le aziende che propongono questo tipo di strumento infatti permettono, in alcuni casi, di utilizzarne una sorta di versione di base a titolo completamente gratuito. In questo modo chi ha delle necessità basic, tra cui ad esempio la semplice gestione dell’emissione e della ricezione delle fatture, non ha bisogno di pagare cifre ingenti per avere a disposizione un software di qualità e facile da utilizzare.

A cosa serve un software per le fatture elettroniche
La questione è semplice da comprendere: la fatturazione elettronica oggi necessita di un software di base, essenziale per l’emissione della documentazione e l’invio al Sistema di Interscambio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, ma anche per la verifica dei pagamenti e per la compilazione semplificata di tutta la documentazione. Attraverso il software per fatturazione elettronica è infatti possibile approfittare al massimo di tutti i vantaggi offerti dalla rivoluzione avvenuta in questo ambito. Si tratta infatti di programmi che consentono di creare un archivio clienti, cosa che accelera in modo evidente la compilazione delle fatture; inoltre si occupano dell’invio delle fatture, ma anche delle verifiche di ricezione e pagamento, con anche la possibilità di inviare automaticamente le lettere di sollecito.

Come trovare software gratuiti
Come dicevamo, oggi sono disponibili in rete software per fatture elettroniche che non richiedono un pagamento. O almeno, è solitamente così per la versione base del software, che comunque fornisce già la gran parte delle funzionalità più importanti che riguardano la gestione dell’intero processo di fatturazione. Alla necessità le aziende che offrono questo tipo di programmi propongono anche delle funzionalità aggiuntive, per le quali sarà necessario pagare qualche extra in più, anche se spesso si tratta di cifre decisamente affrontabili da qualsiasi azienda. L’impresa che invece ha bisogno solo di un aiuto di base, con funzionalità essenziali, non si dovrà preoccupare in alcun modo del pagamento. A meno che non si necessiti di generare fatture ricorrenti in modo automatico, di creare scadenziari ed estratti conto automaticamente più volte al mese o di accedere alla reportistica avanzata.

Per chi non emette fatture elettroniche
Questa è una realtà particolare, ma decisamente ancora molto presente nel nostro Paese. Tra coloro che aderiscono ai regimi forfettari infatti sono numerose le attività d’impresa che hanno deciso di non utilizzare la fatturazione elettronica. In questo caso si emettono fatture di tipo tradizionale, ma spesso si ricevono fatture elettroniche dai fornitori. Un buon software per fatture elettroniche consente la convivenza di questi due mondi, integrando le fatture tradizionali emesse con quelle elettroniche ricevute, rendendo più semplice il monitoraggio della situazione, senza dove costantemente interfacciare due realtà distinte. Allo stesso tempo i programmi consentono anche a chi emette fatture tradizionali di creare un archivio clienti, di compilare in automatico i documenti da emettere, di verificare l’invio e la ricezione degli stessi da parte dei clienti. Contemporaneamente permettono di visualizzare le fatture elettroniche ricevute e di monitorare entrate e uscite.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI