Maltrattamenti aggravati. Assolto ragusano

Tempo di lettura: 2 minuti

Assoluzione e contestuale cessazione dei provvedimenti di divieto di avvicinamento emessi. L’imputato, un ragusano trentenne, era stato sottoposto al divieto di avvicinamento alla moglie ed ai luoghi da essa frequentati. Era stato accusato, infatti, di  maltrattamenti, aggravati dal fatto di averli commessi dinanzi la figlia. Il giudice monocraticodel Tribunale di Ragusa, Elio Manenti, lo ha assolto per insufficienza di prova.

Nel corso del dibattimento è stato sentito l’imputato, che si è sempre professato estraneo agli episodi di violenza che gli sono stati contestati. La difesa dell’uomo, rappresentata dall’avvocato Biagio Giudice, ha portato al cospetto del giudice diversi testi a discolpa.

Il pubblico ministero Sonia Vizzini  aveva chiesto la condanna a tre anni di reclusione, richiesta a cui si è associato il legale della donna, l’avvocata Maria Platania.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI