Approvate le graduatorie del bando “Sto a Ragusa”

Tempo di lettura: 2 minuti

Con determina dirigenziale del Settore sviluppo economico n. 6012 del 15.12.2020, pubblicata all’albo pretorio sono state approvate le graduatorie del bando “STO A RAGUSA 2020”, voluto dall’Amministrazione comunale per stimolare, con un finanziamento a fondo perduto di euro 8.000,00 a fronte di un investimento di almeno €15.000,00, progetti di sviluppo imprenditoriale per incrementare l’occupazione e rivitalizzare il centro storico, per questa edizione allargato al quadrilatero che ha compreso Piazza del Popolo, Viale Ten. Lena, Viale del Fante, Via Palermo, Via SS. Salvatore, via M.Leggio, via Ecce Homo, via S. Vito, via Pennavaria, Piazza Cappuccini e Via Leonardo Da Vinci.
Due, in particolare, erano le tipologie di beneficiari previsti dal bando: nuove potenziali imprese o imprese già esistenti che intendevano insediarsi nel centro storico e/o ampliare il loro business e, ancora, proprietari degli immobili sfitti disposti ad offrire in locazione i loro locali a fronte di un contributo di euro 500,00 una tantum, a condizione della stipula di un nuovo contratto di locazione concordato per un alloggio precedentemente sfitto, o locato per finalità commerciali e artigiane e pubblici esercizi.
Otto, su dieci presentate, le domande ammesse a finanziamento, che prevedono prevalentemente l’apertura di attività di bar, bistrot, enoteche.
Sono previsti 10 giorni per presentare le proprie osservazioni alla graduatoria approvata.

“Si esitano – dichiara il vicesindaco ed assessore allo sviluppo economico Giovanna Licitra – i risultati della seconda edizione del progetto di “Sto a Ragusa 2020” che, nonostante le difficoltà del periodo di crisi economica generata dalla pandemia, ha visto un’ottima partecipazione di nuove imprese e, altresì, la partecipazione di un proprietario di immobili sfitti che, a fronte di un esiguo contributo, ha messo a disposizione in pieno centro un luogo che sarà aperto e vitale con un esercizio pubblico al servizio della cittadinanza.
Già la prima edizione di “Sto a Ragusa 2019” ha dato vita a cinque progetti imprenditoriali sia di nuova apertura che di ampliamento lungo l’asse che da Viale Tenente Lena arrivava sino alla Rotonda Maria Occhipinti in fondo alla via Roma.
Con la seconda edizione si sono quasi raddoppiati i progetti finanziabili. Confido- aggiunge il vicesindaco Licitra – che futuri interventi di finanziamento da parte del Comune di Ragusa, uniti ai bandi delle misure 6.2, ambiti 1 e 2, del GAL Terra Barocca di cui il Comune di Ragusa è socio partner, ancora in corso di pubblicazione, e ad altri che verranno pubblicati, potrebbero costituire uno stimolo anche per i giovani ragusani che vogliono rimanere nella terra di origine o ritornare dopo gli studi per aiutare la comunità a crescere e svilupparsi.
L’obiettivo di sviluppo imprenditoriale e occupazionale perseguito dall’Assessorato allo Sviluppo Economico, di cui ho delega, con il progetto “Sto a Ragusa”, unito all’obiettivo che persegue l’Amministrazione tutta con varie iniziative per la rivitalizzazione del Centro storico, sta producendo i risultati attesi ed incoraggia a prevedere una terza edizione del progetto i cui contenuti potrebbero tener conto di nuovi ambiti urbani e di nuove tipologie di attività ed iniziative, suggerite anche dal difficile momento che sta riguardando negativamente il mondo del lavoro. Incoraggia, altresì, a sviluppare altri progetti ed iniziative di riqualificazione all’interno del centro storico, alcuni già in corso, che mirano a ridare vita e nuove funzioni alla zona del centro. E’ il caso della creazione di 20 orti urbani e 2 frutteti all’interno della vallata Santa Domenica, subito sotto via Natalelli, iniziativa sviluppata all’interno di Ecomuseo Carat, che mi auguro possano presto essere assegnati ai tanti cittadini che hanno risposto all’avviso dell’Assessorato Sviluppo Economico e che sono stati ammessi in graduatoria per coltivare gli orti per il consumo personale seminando prodotti orticoli ed alberi di frutta, nonchè del progetto per la locazione degli immobili di Via del Mercato e di Carmine Putia, i cui avvisi pubblici scadranno entro la fine di questo mese di dicembre, che mirano allo sviluppo di iniziative imprenditoriali. Ma è anche il caso di altri progetti che l’Amministrazione comunale, con in testa il Sindaco Cassì, sta portando avanti per l’illuminazione e la libera fruibilità della vallata Santa Domenica, per la riqualificazione e lo sviluppo dello scalo merci e del City, per la riqualificazione di Piazza del Popolo, e per altri progetti in corso di avvio per la riqualificazione del centro storico”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI