Resta ai domiciliari l’uomo che inscenò ritrovamento del neonato

Tempo di lettura: 2 minuti

Niente libertà per l’uomo che aveva inscenato il ritrovamento di un neonato a Ragusa. Il Gip,  Eleonora Schininà, ha rigettato la richiesta dell’avvocato Michele Sbezzi, di revoca degli arresti domiciliari o, in subordine, l’applicazione di una misura meno restrittiva che potesse permettergli di lavorare. L’avvocato ha già presentato ricorso al Tribunale del Riesame di Catania.

Lo scorso 4 novembre l’uomo aveva chiamato i soccorsi, assieme ad una amica, sostenendo di avere trovato un neonato vicino alla propria macelleria. In realtà quel neonato lo aveva portato lui. La sua ex compagna – indagata per concorso in abbandono – risiede a Modica e lo aveva chiamato quel giorno, chiedendo aiuto.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI