Messa della notte di Natale. Staglianò: “Discussioni poco utili”

Tempo di lettura: 2 minuti

“In questi giorni in cui ci prepariamo al Natale, in cui inutilmente si discute dell’orario della Messa di mezzanotte, siamo chiamati a ritrovare, nella povertà come apertura all’altro, la spinta e la capacità di rinnovare il grande miracolo dell’amore, che ha come primo gradino la giustizia e diventa efficace se l’impegno è corale». Lo ha detto il vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò, in occasione della Giornata mondiale della disabilità, richiamando le istituzioni e le comunità «perchè diano risposte pronte e adeguate.

«Dobbiamo ritrovare lucidità, lungimiranza, cuore, e sempre partire dai più deboli – scrive il presule – per custodire quel bene comune che ci qualifica come uomini e come cristiani. In questa crisi bisogna innanzitutto proteggere i più fragili: «Faccio mio l’appello – aggiunge il presule – perchè la crisi non diventi motivo per dimenticare i più vulnerabili, e continuerò a interpellare le istituzioni e le comunità perchè si diano risposte pronte e adeguate. L’impegno della nostra Chiesa, peraltro, ha già dato luogo nel tempo a tanti segni, non solo di attenzione, ma anche di protagonismo dei diversamente abili».

Dai Superabili di Avola ad Agape di Pachino ai Piccoli fratelli di Modica a Casa Tobia di Noto. «Ogni volta, insieme al segno – conclude il vescovo – si è attivato un passo in avanti: si è riusciti a superare barriere culturali e architettoniche; si è data dignità, nel riconoscimento che tutti siamo diversi e al tempo stesso uguali; si sono coltivati anche sogni e speranze. E nelle nostre comunità parrocchiali in genere i diversamente abili sono a casa loro e voluti bene»

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI