Vittoria. Lotta alle fumarole, denunciato imprenditore agricolo

Tempo di lettura: 2 minuti

Un imprenditore agricolo vittoriese, di 55 anni è stato denunciato dalla Polizia Locale per smaltimento illegale dei rifiuti. L’uomo è stato sorpreso all’interno della sua azienda, in contrada Resinè, mentre bruciava alcuni rifiuti. L’imprenditore in particolare aveva già accatastato in un’area della sua azienda, 26 cumuli di rifiuti composti da: paletti in cemento armato precompresso, materiali in polipropilene, tubi di irrigazione, materiali plastici, materiali ferrosi (chiodi, fil di ferro), teli in nylon e plastica, fusti blu in PVC da 200 litri e resti di legno, derivanti dalla distruzione di impianti serricoli. Nel corso dell’accertamento risultavano bruciati già 5 cumuli. L’uomo è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti. L’imprenditore rischia una pena fino a tre anni e sei mesi di reclusione.
L’accertamento è avvenuto durante il controllo del territorio, da parte della polizia locale, con particolare attenzione ai varchi di accesso alla città, relativamente alle misure adottate per le cosiddette “zone Rosse” connesse all’emergenza da Covid-19.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI