Estorsione e atti persecutori. Comiso, arrestato tunisino

Tempo di lettura: 2 minuti

La Polizia di Comiso ha arrestato un tunisino, di 38 anni, in esecuzione di un’ordinanza applicativadella misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Ragusa – Ufficio del G.I.P., su richiesta della Procura della Repubblica di Ragusa, per i reati di estorsione aggravata ed atti persecutori. La misura è stata emessa a seguito delle indagini scaturite dalle denunce rese dalla parte offesa. In particolare, M.J. dopo aver preso in locazione un immobile, ometteva da subito di corrispondere il relativo canone al proprietario. Alle legittime richieste di pagamento da parte di quest’ultimo, l’inquilino dava
corso ad una serie di minacce gravi, anche con armi, inducendo la vittima ad omettere di chiedergli la corresponsione dei canoni di affitto; non pago poneva in essere una serie di condotte persecutorie tali da
generare nella parte offesa un perdurante stato d’ansia tanto da costringerlo a cambiare le abitudini di vita. Alla luce degli accertamenti condotti dagli uomini dei Commissariati di P.S. di Comiso e Vittoria, che permettevano di confermare la condotta criminosa anzidetta, il Pubblico Ministero, ritenuti sussistenti i gravi indizi di colpevolezza, nonché le esigenze cautelari, richiedeva al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ragusa l’emissione di idonea misura cautelare a carico dell’indagato. Richiesta che veniva oaccolta favorevolmente attraverso l’emissione dell’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari, prontamente eseguita dagli uomini del Commissariato di P.S. di Comiso.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI