Economia, la Spagna barcolla e la Francia vede nero

Tempo di lettura: 2 minuti

Con il prodotto interno lordo in caduta libera, figlia dell’epidemia, la Spagna che non vanta un’economia solidissima, sta fronteggiando un’emergenza maggiore del previsto. Oltre ad essere il paese europeo più colpito dal virus, ha annunciato un piano da 140 miliardi di euro, fondi del recovery fund, per risollevarsi. Sanchez ha detto di prevedere un impatto aggiuntivo sul nostro prodotto interno lordo di oltre 2,5 punti all’anno nei prossimi tre anni e di voler creare più di 800.000 nuovi posti di lavoro nei prossimi tre anni. Il piano è teso a modernizzare l’economia del Paese per recuperare il gap con il resto dell’Europa. L’esecuzione del piano verrà presentato a Bruxelles entro due settimane. Anche la Francia, la seconda economia della zona euro, vede nero, secondo le ultime proiezioni dell’istituto nazionale di statistica, l’Insee, il 2020 si chiuderà col pil a meno 9 con crescita pressoché nulla anche nell’ultimo trimestre.A Francoforte la presidente della BCE Christine Lagarde ripropone il motto “Useremo tutti i mezzi necessari per produrre l’effetto più efficace ai fini della ripresa” ha dichiarato stamattina.

G.R.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI