Cerca
Close this search box.

Bollette idriche a Modica. “Si nomini commissione d’inchiesta”

Tempo di lettura: 4 minuti

“Con uno scarno comunicato e con due numeri telefonici e un indirizzo e mail nel sito Abbate vorrebbe chiudere la vicenda delle cartelle pazze che vengono recapitate in questi giorni ai cittadini di Modica”. L’ex consigliere comunale di Sinistra Italiana, Vito D’Antona, batte ancora sulla vicenda delle bollette che sono state recapitate in questo giorno ai modicani riguardo al servizio idrico che per il secondo anno consecutivo,  vengono spedite bollette con indicazioni di consumi inesistenti e privi di fondamento.

“Nel suo programma elettorale, Abbate aveva promesso di “ … Sostituire l’attuale sistema dei contatori idrici con più moderni dispositivi di tele lettura con trasmissione telematica di dati relativi al consumo di acqua con fatturazione trimestrale; … “ – rileva D’Antona -.     Oggi lo stesso Abbate dichiara che “ .. gli errori sono normali perché è impossibile leggere tutti i contatori. .. “, ammettendo implicitamente il fallimento della sua amministrazione in un campo che per tutti gli altri comuni d’Italia rappresenta normale amministrazione.

Nessuno pretendeva miracoli o progetti futuribili di telelettura, ma bastava soltanto il minimo indispensabile, costituito da una lettura all’anno dei contatori, come previsto dai regolamenti comunali o, in assenza, un calcolo sull’ultimo triennio; assistiamo invece, dopo sette anni di ininterrotta amministrazione allo smantellamento del servizio interno di lettura, al suo affidamento all’esterno, del quale non si è saputo più nulla, e alla chiusura definitiva dell’ufficio per il ricevimento del pubblico.

Il risultato di questo cattivo modo di amministrare è che i cittadini ai quali pervengono bollette infondate,  devono sobbarcarsi l’onere di ore di attesa al telefono o aspettare inutilmente per settimane una risposta all’e mail.

L’assenza della lettura e gli innumerevoli errori rilevati chiamano in causa, inoltre, le responsabilità politiche ed amministrative di tutta l’amministrazione Abbate nei confronti della città, atteso che uno dei punti fondamentali del piano di riequilibrio, approvato per evitare il dissesto, è costituito, come richiesto tante volte dalla Corte dei Conti, dall’incremento e da una organizzazione efficiente della riscossione delle entrate.

Inoltre, si rischia di iscrivere in bilancio somme per crediti inesistenti”.

L’esponente di centrosinistra ritiene sia il momento che il Consiglio Comunale, con un’ iniziativa dei consiglieri di opposizione, nomini una commissione di inchiesta.

434761
© Riproduzione riservata

9 commenti su “Bollette idriche a Modica. “Si nomini commissione d’inchiesta””

  1. A me hanno mandato 30 mc di acqua in più….ma succede tutti gli anni!! E gli porto la lettura, con foto. Ma arrivano sempre maggiorate! Quest’anno addirittura, per il Comune non risulto residente, così il prezzo sale ancora, 0,82 al mc!! E per di più non ricevono al pubblico! Dimenticandosi di persone anziane sole….. Che non capiscono nulla di internet…..!! Altro che commissione d’inchiesta…. Dovrebbero………………!! Ogni anno perdo un giorno di lavoro per aggiustare le bollette SBAGLIATE!! E il giorno mi viene decurtato!! È uno s………!!!!!

  2. Quando manderanno le bollette giuste, io pagherò!! Oppure ricevono al pubblico, come in banca, o alle poste, per aggiustare……. ALTRIMENTI NON PAGHERÒ MAI ACQUA MAGGIORATA, È SOPRATTUTTO NON CONSUMATA!

  3. Gli uffici operanti nell’ex edificio delle Poste (ma non doveva essere demolito?!) di Corso Umberto, sono al limite dello scandalo. Premetto e sottolineo che questo mio giudizio non è riferito agli impiegati che con pazienza ed impegno cercano di risolvere le varie situazioni degli utenti. Rimane tuttavia un servizio carente. Si potrebbe cominciare dalle modalità di accesso e dai tempi di attesa che ora, in piena pandemia, si sono trasformati in qualcosa di inenarrabile. Un ufficio attraverso il quale l’amministrazione dovrebbe far sentire la propria vicinanza viene invece percepito come un girone infernale, con noi cittadini in attesa di essere ricevuti sul piede di guerra se chi ci precede alla scrivania ritarda di qualche minuto dal congedarsi o tira fuori una carpetta alta una spanna di pratiche da risolvere. Bisognerebbe trovare altre modalità, altre tempistiche per fornire un servizio degno. Perché non ci si dota di un servizio telematico? Abbiamo applicazioni per qualsiasi esigenza e non si riesce ad individuare una soluzione anche per le bollette idriche? O per l’IMU?

  4. Concordo con la signora “cittadina” e aggiungo che le bollette sono poco chiare e trasparenti! Le aliquote applicate non hanno riferimenti normativi (numero e data delle delibere etc) i caratteri di stampa sono così piccoli che fanno pensare alle famose clausole di contratti assicurativi fatti in modo che non vengano letti. Qualcuno è in grado di dirmi cosa sono i “componenti u.i.1 n. 529/213 e altri che evito di trascrivere. Invito il sig. D’Antona a proseguire la sua battaglia

  5. Ho ricevuto una bolletta di €5,19 pur avendo comunicato la lettura all’indirizzo mail indicato.
    Ma l’avanguardia è per altri, da noi si deve prendere un giorno di ferie per comunicare la lettura. Fantascienza!!!

  6. Ma scusate, di che vi lamentate : con questo metodo hanno chiuso i bilanci di 8 anni a questa parte e nonostante ciò sono stati tanto bravi ad accumulare più di 100 milioni di debiti che prima o poi qualcuno dovrà pagare. Chi? Ma noi modicani!

  7. Considerato che i commenti tengono viva l’attenzione su un articolo, lascio questo mio per consentire agli altri utenti di trovare l’articolo sulle bollette, visto che è stato tolto dalla redazione
    “Che fretta c’era, maledetta primavera…c

  8. Secondo l’ultima bolletta, mia mamma non risulta più residente a casa, ma nel garage!!! con una bolletta di 370 euro, e il consumo è di 1 metro cubo, SOLO 1!!
    Una vicina si è accorta solo dopo aver pagato che è stata classificata come non residente e quindi con aliquote maggiorate ed ha una sola casa.
    Parlando con altri amici hanno tutti bollette errate, credo che siano tutte da ricorreggere e da inviare nuovamente a tutti i cittadini.
    Curioso di sapere su chi potrebbero ricadere i costi di carta, spedizione, software probabilmente non funzionante, per l’emissione di tutte le bollette errate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top