Ragusa Ibla. Gradini di Santa Maria delle Scale in pessimo stato

Per Ragusa in Movimento è inaccettabile proporre ai turisti in questo stato
Tempo di lettura: 2 minuti

“Gli iconici gradini che conducono a uno dei beni monumentali dell’Unesco presenti nella nostra città sono ridotti in condizioni precarie. Hanno bisogno di essere rimessi in sesto nella maniera più adeguata non foss’altro perché quotidianamente, anche in questo periodo, sono percorsi da decine e decine di turisti ogni giorno”. E’ il presidente dell’associazione politico culturale Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, a rilevarlo facendo riferimento all’itinerario che dalla parte alta di corso Mazzini conduce sino alla splendida chiesa di Santa Maria delle Scale. “Tra un gradino e l’altro sono parecchie le difformità – spiega Chiavola – che possono causare difficoltà a chi scende queste scale godendosi la vista panoramica del quartiere barocco. Ci vorrebbe la malta o un materiale analogo per eliminare i danni causati dal trascorrere del tempo ma anche dall’incuria. E’ un degrado che non possiamo accettare ancora più perché riferito alla pertinenza di un bene straordinario come la chiesa di Santa Maria delle Scale. Chiediamo l’intervento dell’amministrazione comunale affinché provveda a risolvere i tanti grandi e piccoli disagi che un’anomalia del genere comporta. Queste scalinate dovrebbero rappresentare una sorta di emblema per la nostra città, proprio per le sue caratteristiche. E, invece, mettono in evidenza una sorta di precarietà nella gestione degli spazi di pertinenza dei monumenti cittadini che di certo non meritiamo”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI