Il PD di Ragusa chiede ispettori al reparto Covid dell’Arezzo

Dopo il caso degli infermieri positivi al Coronavirus
Tempo di lettura: 2 minuti

“Il Partito Democratico della città di Ragusa esprime solidarietà e vicinanza ai quattro infermieri (e alle loro famiglie) in servizio al reparto Malattie Infettive-Covid del Maria Paternò Arezzo che hanno contratto il virus. Quanto accaduto è un fatto grave sul quale si deve fare luce”. Lo dichiara Peppe Calabrese, segretario cittadino del PD di Ragusa, che aggiunge: “Nei mesi scorsi ho avuto modo di appurare personalmente professionalità e capacità del personale medico e paramedico di questa struttura, importante ingranaggio del sistema sanitario ibleo che, nonostante mille difficoltà, è sempre riuscito a dare risposte efficaci all’utenza. Conforta sapere che gli operatori che hanno contratto il virus al momento stanno bene e non sono ricoverati. È evidente, però, che questa volta qualcosa non è andato per il verso giusto e non crediamo che la sanificazione del reparto sia sufficiente per restituire serenità agli operatori che vi lavorano”.
“Il Partito Democratico di Ragusa – continua Calabrese – innanzitutto chiede alla Direzione generale dell’ASP 7 di comunicare alla cittadinanza con puntualità, trasparenza e chiarezza, ciò che accade nel reparto, perché non siano le voci di corridoio a informare la città. Inoltre pensiamo che l’assessore regionale alla Sanità debba intervenire immediatamente per predisporre un’ispezione e l’adozione di accorgimenti idonei laddove servano in modo da dare sicurezza a chi opera in campo e a chi è ricoverato nel reparto”.
“Abbiamo già informato il nostro deputato regionale, on. Nello Dipasquale – conclude Calabrese – che solleciterà il Governo regionale in questa direzione. Purtroppo, durante la stagione estiva, l’emergenza è stata presa alla leggera e adesso ne raccogliamo i frutti in negativo con qualcuno che tenta quotidianamente di far passare il messaggio che il virus arrivi dai barconi”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI