Modica. Deposta corona d’alloro nel ricordo di Salvatore Quasimodo

A 119 anni dalla nascita del premio Nobel
Tempo di lettura: 2 minuti

Con la deposizione della corona d’alloro nella casa natale di Salvatore Quasimodo, in Via Posterla, l’ Associazione Proserpina, l’Amministrazione Comunale e l’Associazione VIA hanno così voluto ricordare ieri i 119 anni dalla nascita di Salvatore Quasimodo, Nobel per la letteratura anno 1959 . Le iniziative, piuttosto partecipate, che hanno celebrato la ricorrenza sono state quelle di un tour “poetico” che ha visto le guide, Sabrina Tavolacci e Manuela Modica, accompagnare turisti, visitatori e appassionati delle liriche quasimodiane lungo un percorso cittadino con delle soste nei luoghi dove i versi delle poesie del Nobel sono stati impressi in eleganti maioliche e lette da Sabrina Tavolacci, “L’Isola di Ulisse” e la “Gazza Ladra”; poesia che ha concluso la cerimonia di deposizione della corona d’alloro.
Nel tour erano comprese le soste davanti la Chiesa di San Pietro e a quella di San Giorgio con un’articolata spiegazione dei due monumenti, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, di Manuela Modica. La deposizione è stata fatta alla presenza dell’assessore alla Cultura, Maria Monisteri e del direttore onorario del Museo Civico di Modica, del prof. Giovanni Di Stefano e come testimonial dalla cugina di Alessandro Quasimodo, Bianca
Baroni, figlia di Giuliana Quasimodo.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI