Ragusa, Cassì: “L’Addio all’Estate non si farà”

Tempo di lettura: 2 minuti

In riferimento alle dichiarazioni dei rappresentanti del PD locale che contestano l’organizzazione da parte dell’Amministrazione comunale di spettacoli ed eventi culturali in luoghi protetti all’aperto nel pieno rispetto delle norme anti COVID, si registra un intervento del sindaco Peppe Cassì di Ragusa che precisa:
“C’è una bella differenza tra gli spettacoli e gli eventi organizzati in luoghi protetti e all’aperto, con accesso nominativo, posti a sedere distanziati, separazione tra aree di afflusso e di deflusso, controlli rigidi anche sull’uso delle mascherine da parte di addetti alla sicurezza, e la movida in cui non tutti rispettano le regole rendendola caotica.
Nessun ministro, nessun rappresentante politico nazionale di nessun partito ha disposto o chiesto l’annullamento degli eventi organizzati, che infatti vanno avanti regolarmente in tutta Italia. Nemmeno il Comitato tecnico scientifico incaricato dal Governo di vigilare e di dettare le regole sanitarie e di comportamento ha mai fatto cenno alla necessità o anche solo alla opportunità di annullare gli eventi che si svolgano nel rispetto delle prescrizioni impartite. A Ragusa, però, lo fanno i rappresentanti del PD locale, evidentemente in disaccordo con le norme stabilite dallo stesso Governo di cui fanno parte e in possesso di dati noti solo a loro.
Non rientra tra gli eventi gestibili secondo i criteri previsti la tradizionale festa di “Addio all’Estate”, che infatti, stando così le cose, non potrà avere luogo.”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI