Partono festeggiamenti del Patrono a Giarratana. Niente “Sciuta”

Tempo di lettura: 3 minuti

Non sarà una festa come gli altri anni ma per i giarratanesi resta  un appuntamento irrinunciabile. Quest’anno, a causa dell’emergenza pandemica, non ci sarà la classica “Sciuta” e la processione con il simulacro per le vie del paese. Ma San Bartolomeo apostolo deve essere festeggiato comunque nel modo migliore possibile. Ed ecco perché il comitato ha inteso ringraziare il parroco, Mariusz Starczewski, il sindaco, Lino Giaquinta, e l’amministrazione comunale, il comando dei carabinieri, il comando dei vigili urbani, la protezione civile locale e tutte le varie associazioni e ditte per l’impegno dimostrato a far sì che Giarratana possa vivere i giorni di festa che ogni fedele, ogni devoto, ogni giarratanese attende per un intero anno. Una festa diversa dal solito, dunque, anche se immutato resta l’afflato nei confronti del patrono. Si comincia domani, domenica 16 agosto, quando, alle 17,30, nella chiesa Madre intitolata a Maria Santissima Annunziata e San Giuseppe, che ospita anche quest’anno San Bartolomeo a causa dei lavori di ristrutturazione che stanno interessando la chiesa del patrono, sarà effettuata la traslazione del simulacro sulla navata centrale, annunciata dal suono a festa delle campane e dallo sparo di 24 colpi a cannone. Secondo il decreto della diocesi di Ragusa articolo 9 del 13 giugno scorso, la traslazione del simulacro avverrà a porte chiuse. Il triduo di preparazione in onore alla festa del santo patrono quest’anno sarà predicato da don Giuseppe Antoci, parroco di Monterosso Almo. Il triduo sarà centrato sul tema: “San Bartolomeo, una vita donata per Cristo”. Il triduo prenderà il via dal 21 agosto mentre il giorno della festa, come ogni anno, è fissato per il 24 agosto che quest’anno cade di lunedì. Secondo le disposizioni emanate dai decreti anti Covid-19, i posti a sedere in chiesa Madre sono 163. I fedeli e i devoti che partecipano alle funzioni sono pregati di munirsi di mascherina. In occasione dei riti liturgici che caratterizzeranno le solenni celebrazioni in onore del patrono di Giarratana, l’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale in paese, effettuerà un’azione di pulizia straordinaria con particolare cura all’igienizzazione nei luoghi che risulteranno più frequentati in occasione della festa.

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI