Negativo al test giovane di Vittoria: ci sono 6 nuovi casi

Tempo di lettura: 2 minuti

Arriva la notizia che il giovane di Vittoria, proveniente da Londra, si è negativizzato.  Purtroppo, si registrano sei nuovi casi positivi, tutti di importazione: uno proveniente da Malta, residente a Ragusa;  uno oriundo di Vittoria, proveniente da Bordeaux, per una settimana ha soggiornato nel comune vittoriese, è risultato positivo, quattro giovani tutti di Modica tutti hanno avuto contatti con altri soggetti modicani positivi.  Restano ricoverati: due persone nel reparto di Malattie infettive, al “Maria Paternò Arezzo”, il marittimo rumeno e la signora albanese. Il bengalese al San Marco di Catania. 
Per un totale complessivo di: 14 + 6, nuovi casi, in isolamento domiciliare, + 3 ricoverati = 23 positivi.  
 Ieri sera l’Asp ha postato una comunicazione, nella propria pagina facebook, sottolineando che non è opportuno affollare i Pronto Soccorso dei tre ospedali anche se si ha il dubbio di aver avuto contatti con soggetti positivi.
È necessario rivolgersi al servizio di pronto soccorso solo in presenza di chiari sintomi riconducibili a un eventuale contagio.
La Direzione Generale consiglia di restare a casa in isolamento e avvertire il proprio medico di famiglia che, a sua volta, interesserà le USCA – Unità Speciali di Continuità Assistenziale.
Il personale dell’Asp si attiverà, al più presto, per effettuare il tampone rinofaringeo.
Attivato altresì il contact tracing per rintracciare e bloccate eventuali nuovi casi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI