Sostegno imprese. Ragusa, D’Asta chiede di rivedere supporto

Azioni efficaci per l'economia locale
Tempo di lettura: 2 minuti

“In tempi non sospetti, quando la pandemia ha fatto sentire più che in altri momenti di questo difficile anno il proprio peso, avevamo già suggerito all’amministrazione comunale di avviare un percorso di confronto con le associazioni di categoria, favorendo il metodo della concertazione per individuare le soluzioni migliori a vantaggio delle piccole e medie imprese. Spiace, adesso, rilevare che avevamo ragione e che le nostre perplessità, sul piano economico varato dall’ente di palazzo dell’Aquila, siano ora diventate motivo di critica da parte della Cna comunale di Ragusa che auspicava un maggiore coinvolgimento per definire misure che, in qualche modo, potessero risultare il più efficace possibile per rilanciare un’economia asfittica e condizionata da una situazione mai verificatasi in precedenza”. E’ questo l’appunto che arriva all’indirizzo della Giunta Cassì da parte del consigliere comunale del Pd Mario D’Asta. Il quale, però, aggiunge: “Ritengo che nessun’amministrazione abbia interesse a condizionare in negativo l’attività del substrato economico esistente sul proprio territorio. Per cui, visto che da parte delle associazioni di categoria che hanno sollevato il problema sono stati rilevati dei margini di trattativa per cercare di salvare il salvabile, ritengo si debba intervenire nella maniera migliore possibile nel tentativo di raddrizzare il tiro e trovare le formule più opportune in grado di venire incontro alle piccole e medie imprese, di ogni genere, presenti sul nostro territorio. Il Comune di Ragusa ha da sempre avuto nelle sue corde, storicamente, la possibilità di creare percorsi che si sono rivelati efficaci a sostegno dell’economia locale. A maggior ragione, dunque, si deve procedere con i piedi di piombo in questa occasione, avendo cura di raccogliere i suggerimenti che arrivano dalle associazioni datoriali che tutelano gli interessi delle nostre imprese. Sono certo che il sindaco e i componenti della sua Giunta non avranno difficoltà di sorta a rivedere il piano di sostegno in questione”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI