Furto e ricettazione. Vittoriese patteggia la pena

Tempo di lettura: 2 minuti

Tre anni e sei mesi  di reclusione sono stati comminati ad un vittoriese di 44 anni accusato di furto aggravato, ricettazione e guida senza patente. L’uomo si è avvalso del rito del patteggiamento con l’assenso della pubblica accusa. L’accusa riguarda un’indagine della polizia avviata il 29 maggio dell’anno scorso dopo un furto in abitazione che fruttò un ingente bottino tra denaro e gioielli. L’imputato, che si è sempre detto estraneo ai fatti, era accusato anche di aver rubato da un’auto in sosta uno zaino contenente uno smartphone, soldi e documenti, e 2.500 euro da un centro scommesse. Infine l’imputato fu fermato alla guida di un ciclomotore risultato rubato e, in un’altra occasione, alla guida di una Fiat Multipla senza essere in possesso della patente.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI