Furto in una gioielleria di Ragusa. Condannati madre e figlio

Madre e figlio Erano accusati di furto con destrezza in concorso ed erano anche recidivi. Madre e figlio catanesi, Concetta Condorelli, 75 anni,  e   Santo Pulvirenti di 38,  sono stati condannati con rito abbreviato, dal giudice monocratico presso il Tribunale di Ragusa, Gaetano Dimartino, a  due anni e quattro mesi di reclusione, a 500 euro di multa ciascuno, e al pagamento delle spese processuali e di mantenimento durante la custodia cautelare in carcere. I due, secondo l’accusa, si sarebbero recati in una gioielleria di Corso Italia a Ragusa, il 12 settembre del 2019. L’uomo avrebbe  distratto la moglie del titolare indicando un gioiello in vetrina verso il quale manifestava  interesse, la madre era riuscita ad arraffare i quattro rotoli che contenevano diverse catenine d’oro giallo e bianco, da dietro al bancone e a nasconderle nella sua borsa.

La Squadra mobile di Ragusa avviate immediatamente individuò la coppia e ricostruì quanto avvenuto. La refurtiva non venne però recuperata. Il pubblico ministero, Concetta Vindigni, aveva richiesto la condanna per entrambi a tre anni di reclusione.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI