Droga a Milano. Tra gli arrestati anche uno sciclitano

E’ di origini sciclitane uno degli arrestati nel corso di un’operazione antidroga eseguita a Milano. Si tratta di Francesco Massimiliano Cauchi, 47 anni. La polizia ha sequestrato 15  milioni di euro in contanti, un vero «tesoro» a disposizione della criminalità. I soldi sono stati trovati in un appartamento di Milano all’interno di un’intercapedine ricavata in un muro. Nel mirino degli investigatori alcuni noti narcotrafficanti che dalla Lombardia gestivano un traffico internazionale di hashish, che riforniva il territorio milanese e tutto il Centro-Nord Italia. Sono stati trovati 28 scatoloni contenenti il denaro contante per un valore, appunto, di oltre 15 milioni di euro, suddivisi in banconote di vario taglio dai 500 ai 20 euro. Altri 167.000 euro sono stati rinvenuti in una cassaforte e all’interno di un’ autofficina. Tre le persone arrestate. In manette, oltre al  47enne, già ai domiciliari per traffico internazionale di stupefacenti e finito in carcere, il padre Giuseppe, di 69, incensurato, e Carmelo Pennisi, con precedenti, ritenuto il «muratore» che ha realizzato l’intercapedine dove erano nascosti i 28 scatoloni pieni di soldi. A loro due sono stati concessi gli arresti domiciliari. In base alla ricostruzione della Squadra Mobile e della sezione Narcotici, le cui indagini sono state coordinate dal procuratore capo Francesco Greco e da Alessandra Dolci, capo della Dda milanese, i circa 15 milioni di euro sono il provento della vendita di tonnellate di hashish acquistato in Marocco e arrivato in Italia, in Liguria, per poi essere destinato alla piazza di Milano. Il denaro era in un appartamento di via Casoretto, nel quartiere omonimo del capoluogo lombardo, affittato da Giuseppe Cauchi ma ritenuto nella disponibilità del figlio Francesco Massimiliano. L’operazione, iniziata un anno fa, è stata portata a termine anche grazie a un collaboratore di giustizia.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI