M5s Ragusa sulla visita al Mudeco del castello di Donnafugata

“Sintesi e dialogo. Devono essere i punti di riferimento per fare attecchire sempre di più una politica culturale che, in città, abbia il compito di trainare nuovi ragionamenti tesi a invogliare i visitatori, a maggior ragione in questo 2020 in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, si punterà sul turismo di prossimità, a scegliere Ragusa”.

E’ quanto sostiene il consigliere comunale M5s Ragusa, Giovanni Gurrieri, dopo la visita di ieri al castello di Donnafugata, nell’ambito della convocazione informale voluta dalla commissione Cultura, per conoscere da vicino i passi in avanti compiuti con il Museo del costume, il Mudeco, di prossima apertura. “C’è da dire che lo scorso 3 dicembre – sottolinea Gurrieri – avevo protocollato una richiesta di convocazione della commissione, firmata anche dai consiglieri Federico, Malfa e Iurato, proprio in sito per verificare lo stato dell’arte riguardante il Mudeco. Mi era stato risposto che non si poteva fare perché, stando a una circolare dell’assessorato regionale alle Autonomie locali, le commissioni si possono convocare solo quando è prevista la trattazione di tematiche propedeutiche alla trattazione di determinati punti destinati poi ad approdare in Consiglio. Avevo rilanciato dicendo che, allora, l’organismo si sarebbe potuto riunire senza percepire i gettoni di presenza. Proposta che era stata, devo dire, subito accolta dalle presidenti delle commissioni Cultura, Corrada Iacono, e Sviluppo economico, Cettina Raniolo”.

“A distanza di mesi, anche perché prima non era stato possibile a causa dell’emergenza Covid-19 – dice ancora Gurrieri – la commissione, seppur informalmente, ha finalmente potuto espletare questa tappa all’interno dell’antico maniero, che, lo ricordiamo, resta uno dei principali attrattori turistici della nostra città, prendendo atto di come, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Clorinda Arezzo, dell’architetto Giuseppe Gurrieri che ha curato la progettazione e dell’architetto Nuccio Iacono, consulente culturale del Comune, si sia ormai in dirittura d’arrivo. Anzi, mi spingo a dire che il Mudeco potrà rappresentare il volano dell’economia turistica per la stagione 2020. E’ una sfida che dobbiamo intestarci tutti. E’ stato eccelso il lavoro di sintesi effettuato non dimenticando che, tra l’altro, questa realtà rappresenta, una volta tanto, un valido esempio di continuità amministrativa, non dimenticando che l’iter era stato avviato dalla precedente Giunta municipale”.

Per il consigliere Gurrieri “i tempi devono essere stretti prima di arrivare all’inaugurazione. Se necessario – aggiunge – chiediamo al sindaco Cassì di stanziare ulteriori fondi affinché si possa arrivare al traguardo. Ragusa ha la possibilità di ripartire dalla cultura e lo può fare attraverso il Mudeco, il castello di Donnafugata ma anche valorizzando il protocollo tra Comune e Diocesi per quanto concerne l’apertura delle chiese ai visitatori. Magari si potrebbe pensare di ampliare la funzionalità di questo protocollo facendo sì che si aggiungano altre chiese oltre a quelle che già in passato sono state aperte proprio per dare l’idea ai turisti di potere visitare ulteriori luoghi monumentali degni di attenzione e interesse oltre a quelli tradizionalmente conosciuti. Diventa fondamentale fare rete, magari valorizzando sempre di più, in attesa che si risolva il nodo del nuovo museo archeologico a Ibla, quello odierno di via Natalelli, senza dimenticare il sistema delle grotte che rappresentano un’altra occasione di interesse per i potenziali visitatori del nostro territorio. Dobbiamo, insomma, sforzarci di mostrare le risorse monumentali e naturalistiche che già abbiamo facendo sì che possa essere esaltato ancora di più tutto quello che abbiamo reso poco fruibile”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI