Firrincieli (M5S Ragusa) su chiusura Cava dei Modicani

La chiusura della discarica di Cava dei Modicani, limitatamente all’impianto del Trattamento meccanico biologico in cui è conferita la parte secca, costituisce un problema molto serio e da risolvere in tempi rapidi. E’ il senso della richiesta proveniente dal capogruppo M5s al Consiglio comunale di Ragusa, Sergio Firrincieli, che, ieri sera, durante la seduta in videoconferenza del consesso, ha rivolto una serie di domande alla Giunta Cassì affinché si faccia chiarezza sulla delicata questione.

“Sappiamo che l’Ato dovrà accelerare le procedure finalizzate al rilascio dell’autorizzazione ambientale – sottolinea Firrincieli – certo, bisognerebbe comprendere perché le procedure non sono state attivate dopo l’ultima proroga, perché si è dovuto attendere la scadenza e, tra l’altro, tutto questo non è bastato visto che nel sito non si può conferire e siamo costretti a trasportare i nostri rifiuti sino a Lentini. Che cosa succederà ai lavoratori della discarica? Perché l’Aia non è arrivata per tempo? Non l’abbiamo più richiesta, nonostante il grande lavoro svolto lungo questa direzione dalla precedente amministrazione comunale? Il sindaco ha chiarito che il costo aggiuntivo per gli utenti è minimo rispetto ai costi che il Comune sarà chiamato a sostenere per il trasporto dei rifiuti a Lentini, qualcosa come cinquemila euro al mese. Ma anche se si trattasse di costi minimi, perché dovremmo sobbarcarceli quando tutto sembra sia stato dovuto, per stessa ammissione del sindaco, a un tecnicismo, un’errata valutazione nella predisposizione dell’iter? Si paga per l’eccedenza oltre i sessanta chilometri. Così come previsto nell’appalto che era stato predisposto dalla precedente Giunta municipale”.

“In ogni caso – continua Firrincieli – torniamo a chiedere sempre la stessa cosa. E cioè che sulla questione della discarica il Comune di Ragusa faccia valere il proprio peso specifico affinché problematiche del genere non si verifichino più ma, piuttosto, si individui una strada univoca da percorrere che consenta alla cittadinanza ragusana di dormire sonni tranquilli da questo punto di vista. E’ un problema serio che va affrontato con un’azione efficace e senza tentennamenti. Nelle prossime settimane arriverà la proroga, come afferma il sindaco? Speriamo. Ma il problema reale è che non si sarebbe dovuto affatto giungere a questo regime di attesa”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI