Medica(M5S Modica): E’ il momento della condivisione e unità

In questi giorni stiamo assistendo a reazioni a dir poco spropositate da parte di amministratori locali, regionali, nonché di esponenti politici nazionali, che non aiutano affatto la causa comune contro il coronavirus, anzi, favoriscono nel Paese un clima di contrapposizione anziché di unità.
Comportamenti propagandistici, che stridono fortemente con i valori della nostra Repubblica, vengono messi in atto da chi, rappresentante di istituzioni, dovrebbe porsi come esempio di pacatezza e sobrietà di giudizio davanti alla propria comunità.
Contrariamente a ciò, per rincorrere l’ebrezza del facile consenso popolare, costoro si sono scagliati con atteggiamenti discutibili contro le istituzioni nazionali e chi le rappresenta, offrendosi come strumento utile agli obiettivi di acritici talk-show di trasmissioni televisive. Così, soffiando dentro la cassa di risonanza di tali trasmissioni a diffusione nazionale soluzioni semplici a problematiche complesse, hanno rischiato di scatenare impulsi evocatori di caccia all’untore.
Ora, afferma Marcello Medica, Consigliere Comunale M5S Modica, crediamo che l’atteggiamento di un rappresentante delle istituzioni debba essere, soprattutto in un periodo di emergenza come questo, sicuramente più sobrio, più pacato, più ponderato e sicuramente meno arrogante, meno populista e meno strumentalizzato e strumentalizzante.
Specificatamente al caso dei giorni scorsi, della signora ritornata a Modica da Pavia e adesso ricoverata in terapia intensiva al Covid-Hospital di Modica, proprio ieri è giunta la dichiarazione del direttore regionale degli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera-Servizi assistenza sanitaria naviganti, Claudio Pulvirenti, il quale ha chiarito che tutti i controlli previsti sono stati eseguiti, smentendo in tal modo chi, premurosamente, aveva espresso aspre critiche e giudizi affrettati, sia sullo stato e sulla condotta della signora, sia sui controlli ai viaggiatori da parte degli organi competenti, non curandosi di accertare i fatti e di adottare un atteggiamento ponderato così come si addice al ruolo istituzionale che riveste.
Questo è il momento di cercare l’unità, di porsi in posizione di ascolto nei riguardi di coloro che hanno alte responsabilità istituzionali ad ogni livello e di ogni parte politica. Non è il momento di attaccare, di accusare, tantomeno di speculare, ma è quello di collaborare insieme per trovare soluzioni a un gravissimo e dilagante problema che sta mettendo in ginocchio il Paese.
Invitiamo, pertanto, tutti coloro che hanno la responsabilità di guidare una città, una regione, ecc., a cooperare – pur anche in maniera interlocutoria e dialettica, ma necessariamente leale – con il Governo nazionale, per riuscire tutti insieme a vincere la guerra contro il coronavirus.
Noi del M5S di Modica non possiamo accettare, da parte di chiunque, accuse, speculazioni e atteggiamenti propagandistici su una tragedia che sta investendo non solo il nostro Paese, ma oramai tutto il mondo e raccomandiamo anche a tutta la popolazione e per quanto ci compete a tutti i cittadini modicani di attenersi scrupolosamente a tutte le prescrizioni fin qui emanate da tutti gli organi istituzionali (nazionali, regionali e comunali), a salvaguardia della salute e della vita di tutti.
A tal proposito, ci piace riportare una piccola ma importante parte del messaggio di ieri sera del Capo dello Stato, Sergio Mattarella: “Il senso di responsabilità dei cittadini è la risorsa più importante su cui può contare uno stato democratico in momenti come quello che stiamo vivendo”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI