Modica. Abbate parla a “Pomeriggio5” della donna giunta da Pavia

Il  Sindaco di Modica Ignazio Abbate, è intervenuto oggi nel programma “Pomeriggio 5” con Barbara D’Urso. Tema della discussione, la vicenda relativa alla signora 73 enne di Modica, che domenica mattina è rientrata  in città, dove vive, da Pavia, dopo essere transitata da ben tre aeroporti (Milano, Roma e Catania) per poi giungere in taxi presso la città della Contea, senza nessun tipo di controllo da parte delle autorità competenti. Come ormai noto, la donna si trova in gravi condizioni, intubata presso il reparto di Rianimazione dell’Ospedale Maggiore. Il Sindaco, nel suo intervento, al quale ha partecipato, altresi il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, ha ripercorso le tappe di questa spiacevole vicenda, informando che la signora ha viaggiato su due voli Alitalia, il primo quello delle 7 “Milano-Roma”, il successivo, il “Roma-Catania” delle 9.20, per atterrare al “Vincenzo Bellini” di Catania-Fontanarossa, dove ad attenderla c’era il tassista proveniente da Modica. Abbate ha voluto precisare come ancora oggi le ordinanze non vengono rispettate ed ha proposto a gran voce al Ministro Provenzano una mappatura di tutti coloro che arrivano in Sicilia, che sia comunicata in tempo reale ai Sindaci dei comuni siciliani al fine di far partire immediatamente la macchina dei controlli. Si è auspicato, infine, che le condizioni della donna possano migliorare e che questo spiacevole episodio sia ancora una volta da monito per coloro che pensano di poter “viaggiare” sul territorio liberamente.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI