Assolto Padre Salonia, accusato di stupro da una suora

I guai del frate cappuccino Giovanni Salonia, di 73 anni,  che nel febbraio 2017 venne nominato dal Papa vescovo ausiliare accanto a Lorefice, sono finiti con la sentenza assolutoria emessa dal Tribunale di Roma. “Non luogo a procedere”, così ha deciso il Gup nonostante la richiesta di rinvio a giudizio del pubblico ministero. Lo aveva denunciato una suora sostenendo  di essere stata stuprata da Salonia. Lui, l’accusato, non è un religioso qualunque, è tra i più affermati psicoterapeuti operanti nel mondo ecclesiale. Era, appunto,  accusato da una suora di violenza sessuale, con l’aggravante per i pm di “avere agito per motivi abietti”.
“Nella veste di psicoterapeuta e nello stesso tempo di sacerdote – si legge nel capo di imputazione – costringeva la suora, sua paziente, a compiere e subire atti sessuali” in diversi incontri tra il 2009 e il 2013. A difesa di Salonia si era mosso anche il ministro della Sicilia dei cappuccini.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI